novembre 2010


Enrico FROSI, della lista “Coraggio per cambiare”, prende tempo e la prevista votazione nel Consiglio Comunale di stasera, che avrebbe messo la parola “fine” a: THE LAKE il Polo del Lussoslitta al prossimo Consiglio (la cui data è ancora da fissare, ma entro il 14 dicembre).

Il consigliere Frosi, (che ad inizio 2009, ha fatto “il salto della quaglia”, ed è passato dall’opposizione alla maggioranza), ha presentato una “richiesta di stralcio” della proposta di delibera che era stata presentata dal sottoscritto, per togliere dal Documento preliminare di Piano, il previsto FORUM “Polo espositivo-ricreativo”…motivo?

Pretestuso e ridicolo: secondo lui, “la proposta per togliere il POLO DEL Lusso, non aveva avuto il parere della II^ commissione consigliare. Parere che nemmeno la delibera di C.C. n° 61  del 13 luglio 2009 (quella con cui era stato inserito il POLO) aveva avuto.

La cosa è tecnica poichè riguarda il Regolamento del Consiglio ma, a parere dell’opposizione, la scelta di NON VOTARE stasera è: “pretestuosa” ed apre a dubbi di ogni tipo; meglio sarebbe stato esprimere la volontà di ognuno, col voto.

Certo è, che senza il suo “collega” e Presidente del Consiglio, Gianfranco Merici, che ha dato un’ interpretazione, del tutto personale, del Regolamento la cosa avrebbe avuto un altro risvolto ed almeno, sarebbe stata votata (clicca su rich. stralcio)

Di certo la votazione approvata in Consiglio il 30 settembre 2010 “contro la  realizzazione di Nuovi Centri Commerciali”, ha visto (guarda caso), proprio il voto contrario dei due consiglieri: Enrico FROSI e Gianfranco MERICI, a cui si è aggiunto anche Giovanni Paolo MAIOLO

Ognuno può trarre le proprie considerazioni, certo è che nella delibera di approvazione del Polo del Lusso, è stato precisato che ciò era COERENTE con le linee programmatiche dell’Amministrazione Comunale...quali sono (clicca qui) il Polo del Lusso, NON C’ERA! 



Per due posti di lavoro al Comune di Desenzano del Garda, erano stati pubblicati i relativi bandi di concorso sul sito comunale, scadenza domande il 19 novembre 2010: un posto per  l’assunzione di un Istruttore direttivo profilo Amministrativo-contabile a tempo indeterminato, Cat. D1 (clicca qui) ed uno per Istruttore Amministrativo-contabile a tempo indeterminato, Cat. C (clicca qui).

Da una verifica della documentazione pervenuta entro i termini, a chi può interessare, ho verificato che:

– per il posto relativo al concorso (Cat. D1) sono arrivate in tutto, 53 domande di cui (37 donne) e  (16 uomini).

– per il posto relativo al concorso (Cat. C) sono arrivate in tutto, 104 domande di cui (79 donne) e (25 uomini).

Per tutte le altre informazioni visita il sito comunale.

La Riapertura Termini  Candidature per la designazione di 3 componenti del C.d.A. di AESSEDI (la soc. municipalizzata di Desenzano del Garda), sembra ormai la favola di “Biancaneve”.

Si riaprono i termini per presentare le candidature: (clicca qui)

Perché? Bisognerebbe chiederlo al Sindaco, visto che le nomine sono “fiduciarie”. Il C.d.A.  della società comunale, che gestisce le due farmacie comunali ed i parcheggi a pagamento di Desenzano, è composto da tre persone...può darsi che siano arrivate due sole candidature?  POSSIBILE?

Ricordate il mio articolo del 29 ottobre: “Avviso Pubblico: 1.000 euro al mese in cui evidenziavo il rinnovo del Consiglio di Amministrazione (composto da 3 membri), della società municipalizzata del Comune di Desenzano del Garda?

Non è chiaro il motivo della riapertura dei termini, così come non è chiaro che da tempo circolino voci sul fatto che il consigliere della lista civica Coraggio per cambiare” (che a gennaio del 2009, era passato dall’opposizione alla maggioranza), possa ora “rivendicare” la Presidenza del consiglio di amministrazione della società, visto che le nomine sono “fiduciarie” e spetta dunque al Sindaco Anelli, stabilire quali siano i membri e chi dovrà fare il Presidente.

Nel mio articolo precedente infatti, avevo già fatto un ipotesi del nome del futuro Presidente della soc. AESSEDI (solo le iniziali: G.D.G., detto GI), dell’unica persona che sia rimasta vicino a Frosi, dopo il “tradimento” fatto nei confronti dei suoi elettori, passando nella coalizione composta da: Forza Italia, Alleanza Nazionale, lista civica Comune Amico. Qualcuno infatti, si sarà anche chiesto: “ma in cambio di che?”

Con l’uscita dalla maggioranza, della Lega Nord, il voto di Frosi è ora determinante per  “avere i numeri” in Consiglio, ed Anelli ha “le mani legate” e deve “rispettare i patti” fatti con Frosi per essere entrato, al posto della Lega che nel gergo politico popolare significa che deve: “calare le braghe”

(Prossimamente infatti, pubblicherò anche un articolo dettagliato, con il Piano Integrato d’Intervento della Cremaschina, che vede tra i proponenti, la soc. Attika, proprio del consigliere Frosi,  presentato “guarda caso”, dopo esser passato in maggioranza)

N.B: per i non addetti ai lavori, il P.I.I. è una proposta che il privato cittadino, proprietario di un’area che necessita di una “riqualificazione” urbana, edilizia ed ambientale, presenta all’amministrazione comunale, promuovendo un “miglioramento del contesto urbano ed ambientale” e l’integrazione dei servizi pubblici o altre funzioni carenti sul territorio o nell’ambito stesso.  (in poche parole, ottiene la possibilità di costruire,  in cambio di “un’opera pubblica”)

In tale occasione, vedremo fino a che punto, l’area della Cremaschina, rientri tra le aree degradate, da recuperare e quanta volumetria edificatoria gli verrà concessa, se approvata dall’amministrazione comunale.

Comunque, per chi ancora crede alle favole, si riaprono i termini per presentare le candidature, che dovranno essere presentate  entro le ore 12,30 di venerdì  3 dicembre 2010 presso la Segreteria Generale del Comune di Desenzano del Garda (3° piano)

Si potrebbe anche prevedere, che uno dei futuri membri del C.d.A., sarà proprio una delle persone che entro
questa nuova riapertura dei termini,
avrà depositato la propria candidature ed il Presidente sarà proprio G.D.G (in “quota” a Frosi)?


Sembra proprio una bella “presa in giro”… vedremo, magari mi sbaglio 

Il quarto svincolo della tangenziale (Bs-Vr), in località “Grezze”, a Desenzano del Garda, diventerà lo svincolo per THE LAKE, il Polo del Lusso.

Questo è quanto previsto nel Documento preliminare di Piano, votato dalla maggioranza del Consiglio Comunale, il 13 luglio 2009 e che diventerà realtà col nuovo P.G.T.

L’ennesimo centro commerciale che andrà ad intasare le porte della nostra città, che nel documento approvato è stato chiamato “FORUM” Polo integrato di servizi Espositivi-Ricettivi.

Vicino allo svincolo della tangenziale, su di un’area di 202.970 mq., che nel P.R.G. vigente, ora ha una destinazione agricola, se la cosa andrà avanti, verranno realizzati 80.000 mq. tra Commerciale, Hotel, Luxury Mall e Maison, Ristorazione, etc., etc. 

Tra tanti tira e molla e dichiarazioni, del tipo: “Non c’è nulla di protocollato, solo una letterina di tre righe” e l’approvazione di una recente delibera di Consiglio, contro “Nuovi centri commerciali, in località Grezze”, ora è stata inserita all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale di lunedì 29 novembre, lo proposta del sottoscritto.

Ho infatti protocollato la proposta di “Modifica al Documento preliminare di Piano” (clicca prop. Stralcio) che prevede lo stralcio, di quanto già approvato dalla maggioranza, il 13 luglio 2009.

(clicca sulla mappa a sx, per vedere il previsto “FORUM” Polo integrato di servizi Espositivi-Ricreativi).


Se, lunedì 29 novembre, verrà approvata la mia proposta di modifica, NON si farà più il “FORUM” Polo integrato di servizi Espositivi-Ricreativi ed i terreni resteranno agricoli (clicca sulla mappa a dx)


Anteprima News:

da un controllo dei documenti amministrativi del comune di Desenzano del Garda (delibera di G.C. n° 261 del 26 ottobre 2010), ho verificato che da questo fine settimana, in Comune a Desenzano del Garda, “dovrebbero” essere disponibili 900 tessere Viviparchi 2011(gratuite) e relative mappe illustrative, per le famiglie che lo desiderano.

Permetteranno l’ingresso gratuito o agevolato, già dal 1 dicembre 2010, in tutte le strutture convenzionate:

hotel, impianti di risalita, agriturismo, parchi tematici, divertimento, acquatici, naturalistici, botanici, faunistici, dimore storiche, castelli, luoghi culturali, di fede, città d’arte, manifestazioni culturali e folcloristiche periodiche, musei tematici, etc.

Chi ne ha diritto?

Tutte le famiglie con studenti residenti a Desenzano, frequentanti la scuola dell’infanzia, primaria o secondaria di primo grado (elementare e media inferiore), che ne facciano richiesta, fino ad esaurimento della disponibilità acquisita dal Comune.

Quante sono le tessere disponibili?

900 (novecento) tessere, con relative mappe.

Come si fa ad averle?

Si devono richiederle all’ufficio comunale “Servizi all’istruzione”- via Carducci n°7 (meglio prima telefonare per la disponibilità, al n° 030.999.4.235) e verranno consegnate, previa compilazione della dichiarazione di ricevuta tessera.

Di chi è stata questa iniziativa? 

Dell’Assessore alla Pubblica Istruzione di Desenzano, Emanuele Giustacchini (la foto, come le mie, sono di qualche Kilo fa).

Quanto sono costate in tutto al Comune?

In totale, sono costate 15.000 euro.

Cos’è “Viviparchi”?

Vai al sito: http://www.viviparchi.it/

….verificate e ricordate, che sono disponibili sino ad esaurimento


(delibera di Giunta Comunale n° 261 del 26 ottobre 2010)


Tutti ne parlavano, nel bene e nel male, ma nessuno l’aveva mai visto! Ed eccolo qui, il “Polo del Lusso” di Desenzano del Garda.

THE LAKE, è la legittima richiesta protocollata (clicca richiesta) da una società, il 16 marzo 2010 (prot. n° 8494, clicca sulla foto a dx).  Legittima proprio perchè il Documento preliminare di Piano del P.G.T., approvato dalla maggioranza del Consiglio Comunale  (Forza Italia, Alleanza Nazionale, lista civica Comune Amico e lista Coraggio per Cambiare)  il 13 luglio 2009, lo prevede.

Ma chi sono i Consiglieri che hanno approvato il Documento Preliminare?   Eccoli:

Felice Anelli (Sindaco), Gianfranco Merici, Marida Benedetti, Giovanni Paolo Maiolo, Emanuel Piona, Sergio Carretta, Sonia D’Arconte, Massimo Bernardini e Paolo Valentino Barziza (Forza Italia), Niccolò Malinverni (Alleanza Nazionale), MarioCorti (lista Comune Amico), Enrico Frosi (lista Coraggio per Cambiare).

Dunque, come ho dichiarato ieri in conferenza stampa, il Sindaco sapeva (clicca qui), come avevo già spiegato nel precedente articolo del 16 novembre. Oggi infatti i quotidiani locali hanno riportato le dovute informazioni (clicca qui).

Ma cosa prevede sul nostro territorio,  il “FORUM” –  THE LAKE – Luxury Experience? 

Nelle campagne, in prossimità dello svincolo della tangenziale in località Grezze, prevede la realizzazione di edifici per complessivi 80.000 mq di Slp, distribuiti in varie funzioni, all’interno di un’area di 202.970 mq.:

Commerciale = 25.000 mq + Ricettivo =  Hotel 16.000 mq. + Luxury Mall e Maison = 12.000 mq. + Direzionale = 4.600 mq. + Ristorazione = 4.500 mq. + Servizi/Spettacoli = 5.000 mq. + Convention 2.400 mq. + Intrattenimento 6.500 mq

Ecco ciò che Anelli ha definito una “letterina di tre o quattro pagine” 36 pagine… con tanto di relazione, localizzazione strategica, analisi di progetto, etc. etc.    Per chi volesse approfondire, ne ho scansite “solo” 12 pagine, di 36…

1.The Lake – 2.Dimensioni e Funzioni– 3.Localizzazione strategica– 4.Paesaggio e campagne – 5.Superfici e flussi – 6.Piano Finanziario – 7.Planimetria – 8.Vista Forum e Galleria del Lusso – 9.Vista Commerciale e Hotel – 10.Vista Maison Forum – 11.Vista da Piazza Hotel – 12.Vista da pontile

Dunque….Documento Preliminare di Piano – approvato dalla maggioranza il 13 luglio 2009, richiesta della società il 16 marzo 2010 e  questa la risposta del Sindaco Anelli – a tutto il Consiglio Comunale, il 30 settembre 2010.  Alla faccia della letterina….


Nel prossimo articolo, inserirò la proposta di delibera che, come Consigliere Comunale ho protocollato per il prossimo Consiglio, così vedremo veramente, chi è a favore e chi contro

Cosa c’è di vero sul “Polo del Lusso” che dovrebbe sorgere a Desenzano del Garda, in località “Grezze” e che ha fatto tanto discutere nei giorni scorsi, i commercianti, gli albergatori ed i cittadini? Il dibattito si è aperto da tempo.

Quali sono i numeri e le cifre, che un simile “colosso” porterebbe nella nostra cittàQuanto cemento ci vorrebbe per costruirlo e quanta campagna andrebbe sacrificata? Quanto traffico porterebbe, sulle nostre strade già congestionate nei giorni festivi e nel periodo estivo?

Ma anche, quali opportunità? Quanti posti di lavoro? Quali sono i numeri e le cifre e chi deciderà se si farà, un simile intervento, a Desenzano?    Il Consiglio Comunale, con il proprio voto.


Per valutare i pro ed i contro però, si dovrebbero avere tutte le informazioni possibili…e il Sindaco non dovrebbe raccontare  “bugie” 

tantomeno all’intero Consiglio Comunale che è l’espressione di tutta la cittadinanza, sia di destra che di sinistra; l’appartenenza politica non c’entra  ed  è “obbligo morale” che i Consiglieri abbiano tutte le informazioni possibili, per votare al meglio, nell’interesse dell’intera Comunità.

Come si può fare, se è proprio il primo cittadino che “non ce la racconta” giusta?

Il 30 settembre scorso, il SINDACO Felice Anelli, in merito al Polo del Lusso, nel discutere una mozione in Consiglio che era stata presentata col chiaro intento di “dire NO” a nuovi Centri Commerciali a Desenzano, ha dichiarato:

“io spero di essere creduto, perché da tempo parliamo tanto di questo fantomatico Polo del Lusso, non so per quale motivo la stampa spesso lo riprenda, ma io devo ribadire con tutta la forza quello che ha detto Giardino. NON ABBIAMO NULLA, ABBIAMO SOLO UNA LETTERA di qualche mese fa, di diversi mesi ormai, dove mi si chiede se l’amministrazione comunale di Desenzano è interessata a questa iniziativa…..omississ…..io vi pregherei di crederci una volta per sempre, e quindi non so cosa rispondervi per convincervi che NON C’E’ VERAMENTE NULLA SUL FUOCO…..omississ……il protocollo è pubblico….cosa è stato protocollato. LA SOLITA LETTERINA, CHE POI SONO TRE RIGHE, Giardino, quattro…..”; 

Dopo una formale richiesta di accesso agli atti, al protocollo ho scoperto invece che, contrariamente a quanto aveva dichiarato il Sindaco, al protocollo non c’era “proprio una letterina, che poi sono tre righe ci ha detto”….ma una precisa richiesta di ben 33 pagine con tanto di planivolumetrici del previsto “FORUM” POLO INTEGRATO di Servizi Espositivi-Ricettivi, protocollato da una società il 16 marzo 2010, prot. n° 8494.

LA LETTERINA è composta da 36 pagine, complete di Planivolumetrico: La Società in questione, precisando che a seguito dell’approvazione del Documento Preliminare di Piano del P.G.T (delibera di Consiglio Comunale n° 61 del 13 luglio 2009) veniva depositata una “Richiesta di parere preliminare per il progetto THE LAKE – Luxury Experience Desenzano d/G.” (clicca richiesta)

il 13 luglio 2009 infatti, era stato approvato il Documento Preliminare di Piano del P.G.T. al cui interno era previsto il “FORUM” POLO INTEGRATO di Servizi Espositivi-Ricettivi, era infatti già stato deliberato in Consiglio (clicca Previsione FORUM), con voti favorevoli n° 12:(clicca votazione)

Felice Anelli (Sindaco), Gianfranco Merici, Marida Benedetti, Giovanni Paolo Maiolo, Emanuel Piona, Sergio Carretta, Sonia D’Arconte, Massimo Bernardini e Paolo Valentino Barziza (Forza Italia), Niccolò Malinverni (Alleanza Nazionale), Mario Corti (lista Comune Amico), Enrico Frosi (lista Coraggio per Cambiare).

Ho verificato che dai documenti protocollati in Comune, all’interno del “FORUM” POLO INTEGRATO, si prevede la realizzazione di edifici per complessivi 80.000 mq di Slp, distribuiti in varie funzioni, all’interno di un’area di 202.970 mq.

Le funzioni previste, all’interno del progetto saranno così suddivise e dimensionate:  Commerciale 25.000 mq. + Ricettivo =  Hotel 16.000 mq +  Luxury Mall e Maison = 12.000 mq + Direzionale = 4.600 mq. + Ristorazione = 4.500 mq. + Servizi/Spettacoli = 5.000 mq. + Convention 2.400 mq. + Intrattenimento 6.500 mq 

….ed il Sindaco Anelli, dopo sei mesi ha dichiarato al Consiglio che: “ Era la solita letterina, che poi saranno tre righe

Nel prossimo articolo pubblicherò perciò, il plani volumetrico protocollato dalla Società… ed un’iniziativa del sottoscritto

Pagina successiva »