maggio 2014


 L’EMERGENZA SBARCHI NON SI FERMA IN SICILIA

Centri d’accoglienza AL LIMITE della capacità ricettiva…SALVINI: con ALFANO c’è stata una vera e propria INVASIONE

«Gli sbarchi sono quadruplicati, ha fatto tagli alla polizia, la chiusura dei commissariati, lo svuota-carceri (clicca qui)

 

 

21 aprile 2014Continuano senza tregua i soccorsi e gli sbarchi di immigrati in Sicilia. Nelle ultime 24 ore sono infatti 1219 gli stranieri tratti in salvo e fatti approdare sulle coste della regione. Ieri 828 persone sono giunte a Pozzallo, in provincia di Ragusa. Nella notte altre 321 persone sono state salvate nel Canale di Sicilia dalla nave ‘San Giorgio’ della Marina militare, nell’ambito dell’operazione ‘Mare nostrum’. Il bel tempo favorisce le traversate via mare degli immigrati e le strutture della provincia di Ragusa sono orami in piena emergenza. – See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Sbarchi-in-corso-salvataggio-400-migranti-a-sud-di-Lampedusa-0795e6f4-95a9-43f9-8bc6-1130a60836fe.html#sthash.UolbeZzY.dpuf
21 aprile 2014Continuano senza tregua i soccorsi e gli sbarchi di immigrati in Sicilia. Nelle ultime 24 ore sono infatti 1219 gli stranieri tratti in salvo e fatti approdare sulle coste della regione. Ieri 828 persone sono giunte a Pozzallo, in provincia di Ragusa. Nella notte altre 321 persone sono state salvate nel Canale di Sicilia dalla nave ‘San Giorgio’ della Marina militare, nell’ambito dell’operazione ‘Mare nostrum’. Il bel tempo favorisce le traversate via mare degli immigrati e le strutture della provincia di Ragusa sono orami in piena emergenza. – See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Sbarchi-in-corso-salvataggio-400-migranti-a-sud-di-Lampedusa-0795e6f4-95a9-43f9-8bc6-1130a60836fe.html#sthash.UolbeZzY.dpuf

Screenshot_2014-05-16-22-38-43 (2)28 agosto 2013:   La LEGA denuncia atti di bullismo tra la Stazione di Desenzano e la spiaggia d’Oro

il Sindaco ROSA LESO replica “LA SINDROME DELL’UOMO NERO, amplificata ad arte, non è accaduto nulla di particolare (clicca qui)

15 maggio 2014: Nei pressi della stazione ferroviaria, giovedì mattina, circa 60 giovani sono saliti rifiutandosi di pagare il biglietto, nonostante i ripetuti inviti del conducente. La maggior parte di loro alla fine ha deciso di scendere, mentre i tre hanno incominciato a minacciare il conducente e a prendere a pugni la gettoniera.

Il conducente ha immediatamente telefonato al 113, richiedendo desenzano22l’intervento delle volante del Commissariato. Dopo aver ricostruito i fatti accaduti, i tre stranieri sono stati accompagnati in Commissariato per essere denunciati (in stato di libertà) per il reato di interruzione di pubblico servizio.

vivibileUno dei tre è risultato inoltre sottoposto a un provvedimento di espulsione emesso dal Questore di Brescia: è stato messo a disposizione dell’Ufficio Immigrazione. Il minore è stato invece affidato ai genitori, regolarmente residenti in provincia (clicca qui)

Ma la tanto pubblicizzata videosorveglianza comunale, dov’è???   Posizionata in modo tale da non rendere possibile le riprese di chi arriva dalla Stazione Ferroviaria: NASCOSTA DALLE PIANTE 

 

desenzano poveravignettaUNA MORIA DI NEGOZI E ATTIVITA’ nel Centro Storico della Capitale del Garda ma  l’Amministrazione Comunale sembra non accorgersene e cancella una serie di eventi e manifestazioni “storiche” che tradizionalmente, attirano migliaia e migliaia di turisti e visitatori a Desenzano come i fuochi d’artificio della festa di ferragosto o come la rievocazione storica della battaglia di Solferino e San Martino no fuochi

CALA IL SIPARIO SULLA NOTTE
D’INCANTO”
 (clicca qui) 

no Rievocazione-2009-460x250SAN MARTINO PERDE LA BATTAGLIA, TAGLIATI I FONDI ALLA RIEVOCAZIONE” (clicca qui)


La motivazione per questi “TAGLI”
 è sempre stata la stessa: per motivi economici ed esigenze di bilancio” ma 2013, con  la TASSA DI SOGGIORNO, pagata dai turisti, il Comune ha incassato più di 423.000 Euro 
Nel 2013 infatti, il Consiglio Comunale con 11 voti favorevoli (solo quelli della maggioranza di SINISTRA), nonostante la legge non imponesse l’obbligo, ma la sola facoltà,   con la delibera n. 118 del 17/12/2012 VOTA di istituire un NUOVO TRIBUTO, nella Capitale del Garda, l’IMPOSTA DI SOGGIORNO (clicca qui)

vignettaEcco chi l’ha voluta e votata:  1) il Sindaco ROSA LESO;  per il Gruppo Consiliare del PARTITO DEMOCRATICO2) Silvia Colasanti, 3) Paola Avigo, 4) Andrea Angelo Palmerini, 5) Maria Vittoria Papa, 6) Massimo Rocca, 7) Lorenzo Rossi, 8) Stefano Terzi, 9) Guglielmo Tosadori;  per il Gruppo Consiliare ARIA NUOVA PER DESENZANO: 10) Catuscia Giovannone, 11) Francesco Bertagna.

 

MA  DOVE SONO FINITI  TUTTI QUESTI  SOLDI  “PIOVUTI DAL CIELO”  CHE, PER LEGGE, fare-soldiDEVONO ESSERE  RE-INVESTITI A FAVORE DEL TURISMO?

Il testo di legge è estremamente chiaro su come debba essere utilizzato il gettito dell’Imposta di soggiorno, poiché l’art. 4, comma 1 del D.Lgs. 14 marzo 2011 n. 23 precisa che:     il gettito è destinato a finanziare interventi in materia di turismo, interventi di manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali locali, nonché dei relativi servizi pubblici locali”    (e NON per finanziare Opere Pubbliche)

Ed invece…ecco “l’escamotage” inventato dalla Giunta LESO:   nel 2013 sono stati incassati, dall’Imposta di Soggiorno, un totale di425.043,96  ma, anzichè
destinarli a finanziare ciò che è previsto per legge, di questi, ben  200.000.00 Euro sono stati messi a bilancio come “AVANZO DI AMMINISTRAZIONE“….e poi 
sono stati utilizzati per finanziare un’Opera Pubblica prevista nel 2014, come “La passeggiata a lago Maratona-Spiaggia d’Oro” 

schede interventi pag.2A quanto sembra c’è stato anche il “beneplacido” della “Commissione per l’applicazione dell’imposta di soggiorno” composta dai rappresentanti delle Associazioni di categoria:

Margherita Facchini (in rappresentanza dell’Associazione Faita per i campeggi);  Lucia Cerini  (in rappresentanza di A.B.A per gli alberghi); Marco Polettini  (in rappresentanza di Assohotel per gli alberghi);  Cristina Bordignon (in rappresentanza dell’Unione Provinciale Agricoltori per gli agriturismi);  Renato Ortelli  (in rappresentanza della Coldiretti per gli agriturismi)

MA COME MAI IN COMMISSIONE NON C’E’  NEMMENO UN RAPPRESENTANTE DEI NEGOZIANTI Ealberto sordi DELLE ATTIVITA’ DEL CENTRO STORICO?

In centro sono sempre di più i negozi e le attività che CHIUDONO ed anche le discutibili scelte dell’Amministrazione Comunale di certo non aiutano a sopravvivere ma sembra vadano a favorire i vicini Centri Commerciali; prima hanno messo TUTTI i parcheggi a PAGAMENTO e poi hanno CANCELLATO tutte le più importanti manifestazioni turistiche.... i soldi ci sono, ma vengono “dirottati”  su altre cose anzichè finanziare il TURISMO!

La TASSA DI SOGGIORNO?…UN INSULTO all’ospitalità!  I nostri ospiti, le nostre imprese, NON la meritano!

 

 

 

 

 

Parch.Rosa in Piazza GaribaldiCERCANDO FACILI CONSENSI per l’imminente campagna elettorale del 25 maggio p.v., l‘Amministrazione Comunale di Desenzano del Garda (a guida PD), incappa in un bel AUTOGOL.

In questi giorni infatti, alcuni parcheggi a pagamento della Città, hanno cambiato colore: da AZZURRI, sono diventati ROSA, con la scritta “FUTURE MAMME, RISERVATO” (in foto: parcheggio a strisce rosa, in via Garibaldi)

A molte persone sono sorte spontanee delle domande: “Ma cosa dovrebbe fare una futura images (1)mamma, dopo aver parcheggiato la propria autovettura nei nuovi parcheggi rosa… esporre sul cruscotto, il TEST di gravidanza?”

Ma sembra proprio che spendere i soldi dei contribuenti per realizzare, sul suolo pubblico, dei parcheggi NON conformi al Codice della Strada, si configuri  come un DANNO ERARIALE per l’Ente Pubblico.

Corte_dei_ContiAnche a Terni infatti, hanno detto «no» ai parcheggi rosa, perchè
«Per legge non si possono fare»
(clicca qui)

Il Ministero ha più volte ricordato che gli stessi non sono assolutamente contemplati né all’interno del vigente Codice della Strada, né nell’ambito del relativo Regolamento per l’Esecuzione che ,  all’ art. 149 (Art. 40 Codice della strada), prevede al comma 3, che “I colori delle strisce di delimitazione degli stalli di sosta sono:  a) bianco per gli stalli di sosta non a pagamento;  b) azzurro per gli stalli di sosta a pagamento; c) giallo per gli stalli di sosta riservati. (clicca qui)

Non sono previste ulteriori categorie per le quali è possibile riservare stalli di sosta delimitati con segnaletica di altro colore.

Conseguentemente, la realizzazione degli stalli rosa sarebbe in contrasto con quanto contemplato dal vigente Codice della Strada (e relativo Regolamento di Esecuzione), oltre che cagionare danno erariale per la realizzazione di segnaletica stradale non conforme/prevista, nonché responsabilità per l’A.C. in caso di sinistri e/o simili imputabili a detti stalli (clicca qui)

Doverosa quindi, un’apposita interrogazione del sottoscritto a tutela dei contribuenti:

interr. pag.1interr. pag.2

 

FORMICHE NEL PANEADESSO BASTA!   Le proteste dei genitori degli alunni delle scuole di Desenzano del Garda, sono come un fiume in piena, doveroso quindi presentare un’apposita e specifica interrogazione (clicca interr)

IGIENE e QUALITA’… e in certi giorni anche la QUANTITA’, dovrebbero essere scontate, invece, dopo i ritrovamenti “sospetti” nei piatti distribuiti sulle tavole della mensa scolastica (clicca qui), spesso, anche “il secondo”, non è disponibile per tutti!

Non si tratta di episodi isolati o della lamentela di un singolo  alunno, ormai il limite è stato abbondantemente superato ed in foto (84)pochi giorni sono state raccolte decine e decine di firme.

Iscrivere i propri figli al Servizio di refezione scolastica (Servizio a pagamento) è come un obbligo poichè la maggior parte degli alunni che frequentano le scuole di Desenzano, in alcuni giorni della settimana hanno orari con “rientro obbligatorio”: termine delle lezioni, al mattino, alle ore 12,40 e rientro, nel primo pomeriggio, alle ore 14,00

E’ chiaro che la maggioranza dei genitori, sono OBBLIGATI (per ovvie esigenze lavorative) ad iscrivere i propri figli alla mensa, ma quelle che dovrebbero essere garantite e scontate, l’igiene e la qualità, spesso non lo sono.

Basta recarsi davanti ai cancelli delle scuole, accennare alla mensa scolastica ed ascoltare i genitori: “non possiamo tollerare che vengano meno l’igiene e la qualità!  Gli effetti negativi, inevitabilmente, si ripercuotono sui nostri bambini”

centro cotturaIl Comune ha appaltato il servizio mensa alla ditta EURORISTORAZIONE S.r.l. di Torri di Quartesolo (VI) per il periodo – dal 1 luglio 2013 al 31 agosto 2016 –  per un totale complessivo pari a €. 3.304.644,21 IVA esclusa; con possibilità di rinnovo per un ulteriore periodo (01.09.2016 – 31.08.2020)

L’Amministrazione Comunale, dovrebbe vigilare in tal senso, invece

dopo che il sottoscritto ha formalizzato all’A.S.L. una richiesta di sopralluogo presso il Centro di Cottura della ditta EURORISTORAZIONE, ecco la risposta dei competenti Servizi di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione (S.I.A.N.) e Veterinaria, dell’A.S.L. di Brescia ( prot.n. 51086 del 11/04/2014), inviata p.c. anche al Sindaco Rosa Leso: 

  • In merito alla “batteria ritrovata nel piatto”, la Responsabile del Servizio di Qualità della ditta EURORISTORAZIONE  “riferisce di non aver ricevuto, alla data del sopralluogo, alcuna segnalazione formale da parte del Comune di Desenzano del Garda, relativa all’accaduto e neppure di aver avuto la possibilità di visionare il corpo estraneo rinvenuto” .
  • Da tale controllo sono emerse delle criticità rispetto ai requisiti generali previsti dall’allegato II del regolamento CE 852/2004 per parte delle quali sono state impartite prescrizioni da risolvere con immediatezza, mentre per altre è in corso di formalizzazione specifico provvedimento” .

 Appena mi arriverà, pubblicherò la risposta alla mia interrogazione (clicca interr)