gennaio 2011


Cosa emerge da una prima analisi della bozza del Piano di Governo del Territorio (PGT) del Comune di Desenzano?

Da un primo esame delle tavole del documento di piano emerge (clicca tav.DP_16_Nord) che l’espansione edilizia, nelle zona NORD della territorio comunale, sarà di tipo principalmente residenziale e si svilupperà in tre zone: località GREZZE/ MONTEBRUNO; località TASSERE/VIA COLLI-STORICI e la zona della CREMASCHINA/MAIOLO DI SOTTO, lungo la via SAN MARTINO-SIRMIONE.

Nella zona Centro Sud invece (clicca tav.DP_16_Centro Sud), vi sono vari ampliamenti in prossimità delle frazioni, sempre di tipo residenziale.

Nel capoluogo, sono previsti vari interventi edilizi per i quali non viene detto nulla, in merito alla destinazione ed alla consistenza volumetrica. Quindi, da questo punto di vista, la bozza è incompleta….sarà in “discussione”?

Tra tutte le previsioni, stonano particolarmente gli interventi in zona CREMASCHINA e MAIOLO DI SOTTO-ROCCHETTA, ove è prevista la realizzazione di un edilizia “rada” (villette), in zone completamente isolate, non connesse al tessuto urbano esistente, prive di servizi.

Sono state estrapolate, da una zona prevalentemente agricola, come dimostrato dalle aree circostanti che sono inserite, come ambiti agricoli d’interesse Provinciale. Esse pertanto, costituiscono un’isola felice per i proprietari interessati all’edificazione.

Per i relativi dati volumetrici, sono individuate, come ambito di trasformazione:

5A, 5B , 6 e 7 .


 

 

 

 

 

Se questa è la premessa del “progetto di città” dell’Amministrazione Comunale, è proprio il caso di dire che “la montagna” ha partorito un “topolino”, al contrario alcuni Consiglieri Comunali che credevano di avere il “Coraggio per Cambiare” la città, per il momento hanno solo cambiato la destinazione d’uso, di alcune particolari aree

Cosa diventerà la città di Desenzano, nel prossimo futuro? (in foto la tav. DP14 Nord).

Ma soprattutto, cosa e quanto si costruirà?

Il “parto” è stato lungo e difficile, ma dopo 19 mesi è venuta alla luce, la bozza del PGT di Desenzano del Garda (prot. n° 43480 del 23/12/2010)

L’incarico era stato affidato con provvedimento del dirigente dell’Area Servizi al Territorio (prot. n°122 del 07/05/2008) allo studio Associato “Archè” di Saldini e Resnati con sede a Milano ed allo studio Ermes Barba – Mauro Salvadori con sede a Villanuova sul Clisi (Bs)

L Assessore all’Urbanistica, Tommaso Giardino, ha però precisato che: ” trattasi di bozza di lavoro”, suscettibile d’ integrazioni ed aggiornamenti….(clicca qui).

Il “Polo del Lusso” non c’è più, ma ci tengo a precisare che il documento, protocollato il 23 dicembre 2010, non ha alcuna valenza giuridica.

L’approvazione del PGT infatti, prevede la “doppia lettura”: Adozione ed Approvazione del Consiglio Comunale ed il “Polo del Lusso”, è ancora  ben presente nel vigente Documento preliminare di Piano, votato dalla maggioranza del Consiglio Comunale, il 13 luglio 2009.

Manca ormai poco più di un anno alle prossime elezioni amministrative (primavera 2012)… ed è importante precisare che non è ancora stata convocata la conferenza di V.A.S. (Valutazione Ambientale Strategica) per il PGT.

Questo è infatti quanto risulta dal sito del Comune di Desenzano (clicca qui) ed anche da quello della Regione Lombardia (clicca qui).

Staremo perciò a vedere, se saranno rispettati i tempi previsti dalla normativa vigente per averlo in Consiglio, ma soprattutto, se sarà votato…. perchè il futuro della nostra città, è nelle mani dei Consiglieri che voteranno questo PGT

Prossimamente pubblicherò alcuni degli elaborati in elenco: (clicca_Elenco elaborati)

(in foto la tav.DP14 Centro-Sud)