Dopo la scossa di terremoto del 25 maggio (giorno di luna piena), nell’articolo precedente “Luna, acqua e…ancora scosse di terremoto sul Garda” avevo chiuso l’articolo prestando attenzione alla data di prossima luna piena: il 23 giugno 2013 luna al perigeo

Luna piena 25 maggio 2013 06:27:03
Ultimo quarto 31 maggio 2013 21:00:19
Luna nuova 8 giugno 2013 17:59:01
Primo quarto 16 giugno 2013 19:25:25
Luna piena 23 giugno 2013 13:33:38

 

Dal sito ufficiale dell’INGV (Istituto di Geofisica e Vulcanologia) oggi ho preso un pò di numeri sulle ultime scosse telluriche (clicca qui): 

Data n° scosse di Terremoto
28-giu-13 9
27-giu 5
26-giu 14
25-giu 11
24-giu 12
23-giu 25
22-giu 28
21-giu 86
20-giu 11
19-giu 17
18-giu 3
17-giu 2

 

Il 21 giugno ci sono state 86 scosse telluriche

Il giorno 21 si è verificata la congiunzione tra Mercurio e Venere (clicca qui) ed è anche la data del solstizio luna-piena-apogeo-perigeod’estate (clicca qui) che segna l’inizio dell’estate astronomica e cade esattamente il giorno 21.

Il 22 ed il 23 giugno ci sono state 53 scosse telluriche

Il 23 era giorno di luna piena e la luna era anche nel punto più vicino alla Terra nel corso della sua orbita, il perigeo (356.991 km)

A seconda della posizione relativa di Terra, Sole e Luna, la forza di marea del Sole può agire nello stesso verso di quella della Luna oppure nel verso opposto: ne risulta un rafforzamento della marea quando i due astri si trovano in congiunzione (Luna nuova) o in opposizione (Luna piena).

BendandiIl Sole esercita sulla Terra una forza di marea analoga a quella esercitata dalla Luna; poiché però la distanza Terra-Sole è molto maggiore (mediamente circa 390 volte) della distanza Terra-Luna, sebbene il Sole abbia una massa molto maggiore della Luna, la forza di marea del Sole risulta pari solo al 46% circa di quella della Luna.  Anche gli altri pianeti del sistema solare esercitano una forza di marea, ma avendo una massa molto inferiore a quella del Sole, l’entità di tali forze è del tutto trascurabile (meno di un decimillesimo della forza di marea della Luna).

L’uomo che prevedeva i terremoti: Raffaele Bendandi (clicca qui) daVoyager