luglio 2012


Non c’è turista che passi per Desenzano del Garda, che non abbia rivolto lo sguardo verso il Castello e non si sia chiesto, cosa siano tutte quelle antenne sulla torre che domina il lago.

Prima non c’erano e poi, una alla volta, sono comparse come tanti funghi dopo la pioggia

Il centro storico di Desenzano è sotto vincolo (vedi D.M. n°5) e la Soprintendenza vieta persino l’ installazione di un pannello fotovoltaico sul tetto; ma allora come è stato possibile mettere tutti quegli impianti tecnologici su un monumento storico del XII° secolo?

Da una prima risposta del competente ufficio tecnico comunale sembra proprio che tali impianti NON siano mai stati autorizzati, dalla Soprintendenza per i beni architettonici di Brescia, nè dal  Comune, che ne è proprietario.

Proprio per saperne di più, nel Consiglio Comunale del 27 luglio, ho presentato un’apposita interrogazione, poichè solo pochissime persone sanno a cosa servano e che utilità ne traggano i desenzanesi, che coi loro soldi hanno finanziato sia la ristrutturazione che la manutenzione del Castello

Un terremoto di magnitudo(Ml) 2.3 è avvenuto alle ore 17:03:37 italiane del giorno 24/Lug/2012

Il terremoto è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV nel distretto sismico: Zona_Lago_di_Garda e  l’evento è stato riportato sul sito (clicca qui)

Data

Ora (UTC)

Prof (Km)

Mag

Distretto Sismico

2012/07/25

00:27:45

22

MW:6.4

Northern Sumatera, Indonesia

2012/07/24

15:29:11

3.1

Ml:2.2

Alpi_Giulie

2012/07/24

15:03:37

8.6

Ml:2.3

Zona_Lago_di_Garda

2012/07/24

13:10:04

8.8

Ml:2.7

Alpi_Cozie

2012/07/24

05:36:37

5.4

Ml:2.2

Sabina

Il Corriere.web riporta che il sisma ha avuto una magnitudo di 2.3 gradi, con ipocentro a 8.6 km di profondità ed epicentro nei pressi dei comuni di Desenzano del Garda, Gardone Riviera, Manerba del Garda, Moniga del Garda, Muscoline, Padenghe sul Garda, Polpenazze del Garda, Puegnago sul Garda, Roè Volciano, Salò, San Felice del Benaco, Sirmione, Soiano del Lago, Toscolano-Maderno, Vobarno (clicca qui)

Il portale d’Abruzzo invece, indica una mappa più precisa: (clicca qui)

Cos’è una Banca Centrale e cosa produce?  Nel video la spiegazione sui manipolatori monetari e su come si produce il DEBITO:

Notizia del 13 luglio: Moody’s taglia rating Italia da A3 a Baa2, outlook negativo (wallstreetitalia.com) 

 Il giudizio abbassato di due punti. Appena due gradini da “junk”, spazzatura. Outlook negativo

New York – Attenzione dei mercati globali rivolta tutta all’Italia, dopo che l’agenzia di rating Moody’s ha tagliato il rating sul debito del paese, aggiungendo tra l’altro che una ulteriore revisione al ribasso è possibile.

A questo punto, fa notare Bloomberg, l’Italia ha la stessa valutazione di quelle del Kazakhistan, Bulgaria e Brasile.    L’agenzia ha abbassato di ben due gradini il rating dei titoli di Stato, portandolo da A3 a Baa2 e mantenendo un outlook negativo, giustificando la decisione con “un ulteriore netto aumento dei costi di finanziamento” dell’Italia – Altri fattori: il rischio contagio da Grecia e Spagna, visto che le probabilità di un’uscita di Atene dall’euro “sono aumentate” e il sistema bancario spagnolo è sempre piu’ in difficolta’.  A questo punto, la valutazione sul paese è di appena due gradini al di sotto del giudizio “junk” ( spazzatura)
L’agenzia ha ricordato che il paese fa fronte a un aumento dei suoi problemi di finanziamento, se si considera il suo fabbisogno di ricorrere ai prestiti, che per il 2012 e il 2013 ammonta a 415 miliardi di euro  ***

Nel video “Banche, la truffa della Banca Centrale Europea verso l’Italia”  viene spiegato, in maniera semplice, come si sia arrivati alla dittatura delle banche ed alla schiavitù del debito

“Combattere per una scoperta medica contro gli interessi e i dogmi esistenti è come andare in barca a vela sull’oceano”, dichiara il Dr. Rath, “il vento che ti soffia in faccia diventa la tua bussola”.

Il Dr. Rath è aperto sostenitore dei diritti dei pazienti e del libero accesso alla medicina naturale in tutto il mondo.

Il suo impegno pubblico continua a essere strumentale nell’impedire un veto mondiale sulle terapie naturali imposto dall’industria farmaceutica.

Per proteggere il proprio mercato mondiale di farmaci brevettati, questa industria tenta di ottenere un veto mondiale sulle informazioni sanitarie di prevenzione e terapia riguardanti trattamenti naturali non brevettabili approfittando della Commissione “Codex Alimentarius” (Codice alimentare) delle Nazioni Unite.

dott. Matthias Rath – Biografia