FORMICHE NEL PANEADESSO BASTA!   Le proteste dei genitori degli alunni delle scuole di Desenzano del Garda, sono come un fiume in piena, doveroso quindi presentare un’apposita e specifica interrogazione (clicca interr)

IGIENE e QUALITA’… e in certi giorni anche la QUANTITA’, dovrebbero essere scontate, invece, dopo i ritrovamenti “sospetti” nei piatti distribuiti sulle tavole della mensa scolastica (clicca qui), spesso, anche “il secondo”, non è disponibile per tutti!

Non si tratta di episodi isolati o della lamentela di un singolo  alunno, ormai il limite è stato abbondantemente superato ed in foto (84)pochi giorni sono state raccolte decine e decine di firme.

Iscrivere i propri figli al Servizio di refezione scolastica (Servizio a pagamento) è come un obbligo poichè la maggior parte degli alunni che frequentano le scuole di Desenzano, in alcuni giorni della settimana hanno orari con “rientro obbligatorio”: termine delle lezioni, al mattino, alle ore 12,40 e rientro, nel primo pomeriggio, alle ore 14,00

E’ chiaro che la maggioranza dei genitori, sono OBBLIGATI (per ovvie esigenze lavorative) ad iscrivere i propri figli alla mensa, ma quelle che dovrebbero essere garantite e scontate, l’igiene e la qualità, spesso non lo sono.

Basta recarsi davanti ai cancelli delle scuole, accennare alla mensa scolastica ed ascoltare i genitori: “non possiamo tollerare che vengano meno l’igiene e la qualità!  Gli effetti negativi, inevitabilmente, si ripercuotono sui nostri bambini”

centro cotturaIl Comune ha appaltato il servizio mensa alla ditta EURORISTORAZIONE S.r.l. di Torri di Quartesolo (VI) per il periodo – dal 1 luglio 2013 al 31 agosto 2016 –  per un totale complessivo pari a €. 3.304.644,21 IVA esclusa; con possibilità di rinnovo per un ulteriore periodo (01.09.2016 – 31.08.2020)

L’Amministrazione Comunale, dovrebbe vigilare in tal senso, invece

dopo che il sottoscritto ha formalizzato all’A.S.L. una richiesta di sopralluogo presso il Centro di Cottura della ditta EURORISTORAZIONE, ecco la risposta dei competenti Servizi di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione (S.I.A.N.) e Veterinaria, dell’A.S.L. di Brescia ( prot.n. 51086 del 11/04/2014), inviata p.c. anche al Sindaco Rosa Leso: 

  • In merito alla “batteria ritrovata nel piatto”, la Responsabile del Servizio di Qualità della ditta EURORISTORAZIONE  “riferisce di non aver ricevuto, alla data del sopralluogo, alcuna segnalazione formale da parte del Comune di Desenzano del Garda, relativa all’accaduto e neppure di aver avuto la possibilità di visionare il corpo estraneo rinvenuto” .
  • Da tale controllo sono emerse delle criticità rispetto ai requisiti generali previsti dall’allegato II del regolamento CE 852/2004 per parte delle quali sono state impartite prescrizioni da risolvere con immediatezza, mentre per altre è in corso di formalizzazione specifico provvedimento” .

 Appena mi arriverà, pubblicherò la risposta alla mia interrogazione (clicca interr)

Annunci