maggio 2012


Terremoti e fracking in Emilia Romagna.    

Un indizio non fa una prova, due fanno pensare, quattro o cinque sono una prova certa e fondata

A quanto sembra, in Emilia Romagna vengono effettuate perforazioni con esplosivi

Negli Stati Uniti invece, dopo che una dozzina di terremoti hanno colpito nel 2011 la città di Youngstown, l’Ohio ha sospeso le operazioni in cinque pozzi profondi per lo smaltimento dei fluidi utilizzati per il fracking.

In Italia, il Ministero dell’ Ambiente, a febbraio di quest’anno, decreta la compatibilità ambientale al progetto della ERG  per la “Concessione di stoccaggio sotterraneo di naturale, denominato RIVARA” (clicca Decreto 2012) 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ecco le istanze, TUTTE IN EMILIA ROMAGNA, presentate alla Direzione Generale per le risorse minerarie ed energetiche del Ministero dello Sviluppo Economico(clicca qui)

Ma cos’è lo stoccaggio di gas naturale? (clicca qui) 

Per stoccaggio si intende il deposito in strutture del sottosuolo del gas naturale prelevato dalla rete di trasporto nazionale e successivamente reimmesso nella rete in funzione delle richieste del mercato….in poche parole, in Emilia Romagna, sembra immettano nel sottosuolo enormi quantità di gas

In Italia il primo impianto fu realizzato nel 1964 a Cortemaggiore, in Emilia, e fu tra i primissimi in Europa.

La subsistenza perciòviene indotta dall’uomo che estrae acqua, petrolio o gas dal terreno diminuendo la pressione dei fluidi interstiziali residui e poi si ha, di conseguenza, un assestamento del terreno.

L’attività di estrazione dunque, lascia delle “bolle” di rocce permeabili, in cui manca la pressione dei fluidi tirati via dall’uomo.   Queste “bolle” collassano in tempi brevi per la geologia (meno di 10 anni), con eventi disastrosi come i terremoti.

Le trivellazione per l’estrazione/stoccaggio di gas e per l’estrazione dell’acqua di falda, avvengono ad una profondità tra 1 e 8 km (dunque fenomeno non naturale, ma umano); vediamo perciò a che profondità sono state rilevate le scosse di terremotosono ormai centinaia quelle a queste profondità, rilevate dall’INGV, tutte con epicentro nelle zone a pochi chilometri da RIVARA, in provincia di Modena (clicca qui)

Data

Ora (UTC)

Lat

Lon

Prof (Km)

Mag

 

Distretto Sismico

2012/05/31

22:12:46

44.883

10.952

7.8

Ml:2

Pianura_padana_emiliana

2012/05/31

21:09:48

44.904

10.954

5

Ml:2.2

Pianura_padana_lombarda

2012/05/31

20:59:21

44.895

10.934

5.1

Ml:2.1

Pianura_padana_emiliana

2012/05/31

20:55:28

44.898

11.096

5

Ml:2.5

Pianura_padana_emiliana

2012/05/31

19:43:24

44.818

11.358

4

Ml:3.1

Pianura_padana_emiliana

2012/05/31

18:55:14

44.899

10.988

2.8

Ml:3.6

Pianura_padana_emiliana

2012/05/31

17:30:20

44.91

11.13

5

Ml:2.9

Pianura_padana_emiliana

2012/05/31

17:13:52

44.893

11.208

4.1

Ml:2.1

Pianura_padana_emiliana

2012/05/31

17:08:55

44.924

11.134

1.1

Ml:2.5

Pianura_padana_lombarda

2012/05/31

17:08:23

44.845

11.105

7.9

Ml:2.5

Pianura_padana_emiliana

2012/05/31

16:51:04

44.914

11.076

3.3

Ml:2.7

Pianura_padana_lombarda

2012/05/31

16:10:28

44.916

10.999

5.1

Ml:2.3

Pianura_padana_lombarda

Tutte queste informazioni si possono trovare in rete, ma statene certi, poi troverete qualche illustre luminare che sui giornali o in televisione, dirà l’esatto contrario...magari facilitato da qualche attività di consulenza

(sempre sotterranea), da parte di qualche grande multinazionale…e intanto la povera gente, continuerà a morire


Annunci

Epicentro delle numerose scosse di terremoto: Mirandola (Mo). 

La pianura padana è diventata terra di conquista per le trivellazioni idrauliche in profondità (Fracking). Ecco come questa pratica viene collegata ai terremoti.

Il Fracking è un tipo di trivellazione che comporta la creazione di fratture nel sottosuolo con una “iniezione” di acqua e composti chimici ad altissima pressione. 

Dopo che una dozzina di terremoti hanno colpito nel 2011 la città di Youngstown, l’Ohio ha sospeso le operazioni in cinque pozzi profondi per lo smaltimento dei fluidi utilizzati per il fracking.   E’ solo l’ultimo segnale del crescente disagio provocato dal boom dell’industria del gas shale 

A Rivara, San Felice sul Panaro (Mo), a pochissimi Km da Mirandola infatti, è partito il PROGETTO ERG per l’estrazione di GAS (clicca qui)

Il progetto di stoccaggio proposto da ERG Rivara Storage prevede:

1. lo sfruttamento della struttura carbonatica profonda di Rivara come roccia serbatoio, utilizzando come sede del metano stoccato le sue fratture naturali, già presenti nella roccia;

2. la perforazione di 19 pozzi con dreno orizzontale partendo da 4 postazioni per l’iniezione e l’erogazione del metano;

3. la realizzazione di una centrale gas per la compressione del gas e la gestione di tutte le fasi dello stoccaggio.

E mentre le scosse continuano, la rabbia degli abitanti monta insieme al sospetto che il sisma sia stato provocato dalle trivellazioni della società ERG Rivara per il giacimento sotterraneo di gas naturale. Loro negano qualsiasi responsabilità, ma in molti hanno visto le trivelle al lavoro, di nascosto e sentito le deflagrazioni notturne.

C’è chi parla del cosiddetto fracking; una pratica folle e sconsiderata, a maggior ragione in una zona così densamente popolata come quella  e parte la protesta contro l’estrazione del gas (clicca qui)   Ma cos’è il FRACKING (clicca qui) 


IL FRACKING  E’ STATO VIETATO IN OHIO:
 Dopo che una dozzina di terremoti hanno colpito nel 2011 la città di Youngstown, l’Ohio ha sospeso le operazioni in cinque pozzi profondi per lo smaltimento dei fluidi utilizzati per il fracking. E’ solo l’ultimo segnale del crescente disagio provocato dal boom dell’industria del gas shale .

Potete guardare il video della Professoressa Maria Rita D’Orsogna, fisico del CalTech, che è forse la maggiore esperta italiana del campo. Vi chiarirà un po’ le idee. E’ possibile che tali attività siano coinvolte nei sismi in Emilia? Si, è possibile, anche se al momento non ancora dimostrabile

Il 31 dicembre un terremoto di grado 4 della scala Richter ha scosso la cittadina americana di Youngstown, in
Ohio.
  Come gia’ successo in decine e decine di altri casi, in Texas, West Virginia, Arkansas, Oklahoma, nel corso degli scorsi 2 o 3 anni il terremoto non e’ naturale ma collegato all’attivita’ di fracking

Un terremoto di magnitudo(Ml) 5.3 è avvenuto alle ore 12:55:57 italiane del giorno 29/Mag/2012 (10:55:57 29/Mag/2012 – UTC)


Giorgio Mazzenga
, ne ha scritto sicuramente di più su:  Fracking in Italia 1;

Fracking in Italia 2;

 Fracking in cause civili;

SI COMMENTA DA SOLO…

La pianura Padana continua a tremare.  

OGGI, alle ore 22,56 (UTC 20,56) c’è stata la scossa n° 432 di magnitudo 2,2 con epicentro a CENTO (Mo)

Ma la più intensa di oggi, si è sentita alle ore 20, 18 (UTC 18,18) di magnitudo 4.0 e l’epicentro è stato localizzato ancora a MIRANDOLA (Mo)

Al momento non si sa, se ci siano state conseguenze o danni. Resta però ancora tanta paura a chi abita in quelle zone, soprattutto per i più piccoli, che ogni notte hanno paura ad addormentarsi per la paura del terremoto.

Ecco qualche consiglio recuperato in rete (clicca qui)

Data

Ora (UTC)

Lat

Lon

Prof (Km)

Mag

 

Distretto Sismico

2012/05/27

20:56:51

44.813

11.371

2.4

Ml:2.2

 

Pianura_padana_emiliana

2012/05/27

20:44:17

44.807

11.431

6.7

Ml:2.1

Pianura_padana_emiliana

2012/05/27

20:36:21

44.857

11.199

7.4

Ml:2.1

Pianura_padana_emiliana

2012/05/27

20:31:24

44.904

11.15

2

Ml:2.4

Pianura_padana_emiliana

2012/05/27

20:25:43

44.892

11.15

4.1

Ml:3.8

Pianura_padana_emiliana

2012/05/27

19:03:02

44.744

11.395

10.9

Ml:2.4

Pianura_padana_emiliana

2012/05/27

18:40:56

44.972

11.117

2.2

Md:2.1

Pianura_padana_lombarda

2012/05/27

18:27:52

44.899

11.256

10

Ml:2.2

Pianura_padana_emiliana

2012/05/27

18:18:45

44.882

11.158

4.7

Ml:4

 

Pianura_padana_emiliana

Ora sembra che questa terribile serie non abbia più fine; la prima scossa infatti, di magnitudo 4.1 si era sentita in tutto il Centro-Nord, alle ore 1,13 del 20 maggio scorso (19/05/2012 UTC 23,13), poi dopo circa tre ore, alle 4,03, quella terribile di magnitudo 5,9 (UTC 2,03)

Chiudo l’articolo, alle 23,39 con la scossa n° 432 (spero tanto sia l’ultima) 

Gli episodi di bullismo fuori da scuola, alla fermata degli autobus ma anche e sopratutto sui pullman (clicca qui) e (qui)

Con una lettera sottoscritta da numerosissimi genitori degli alunni delle Scuole Medie “Trebeschi – Catullo” di via Michelangelo a Desenzano del Garda, lo scorso mese di aprile,  è stato  segnalato al Comandante della Polizia Locale, Dott. Carloalberto Presicci, che dopo l’uscita da scuola, alla fermata dell’autobus del trasporto scolastico, avvengono quotidianamente, i seguenti episodiLancio di sassi e petardi oltre a gesti di gratuita violenza, nei confronti degli alunni più piccoli e delle auto circolanti; Episodi di prepotenza sugli autobus destinati al trasporto scolastico (affidato a BRESCIA TRASPORTI) e chiedono più controlli.

Insomma, bullismo vero e proprio (clicca qui)


Il Comandante minimizza:
 “stiamo monitorando i trasporti urbani nelle ore critiche, ma non è emerso nulla“. 

Insomma…per i genitori  è meglio prevenire che curare!

Ho prontamente segnalato la cosa a chi di dovere, chiedendo anche che sui pullman destinati al trasporto scolastico, si torni  ” alla vecchia maniera”, mettendo un assistente che tenga monitorato la situazione, dando così  sicurezza e tranquillità ai più piccoli e deboli (clicca qui)

Crolli e gravi danni a Mirandola, nel modenese, a causa delle recenti scosse sismiche che hanno colpito il territorio.

La zona era classificata in classe 3: Zona con pericolosità sismica bassa, che può essere soggetta a scuotimenti modesti.

La classificazione sismica del territorio nazionale è avvenuta con l’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3274/2003 ed ha introdotto normative tecniche specifiche per le costruzioni di edifici, ponti ed altre opere in aree geografiche caratterizzate dal medesimo rischio sismico e Mirandola era stata classificata in classe 3 (clicca qui)

In basso è riportata la zona sismica per il territorio di Mirandola, indicata nell’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3274/2003 (clicca qui),  aggiornata con la Delibera della Giunta Regionale dell’Emilia-Romagna n. 1435 del 21.07.2003.

Zona sismica 3 Zona con pericolosità sismica bassa, che può essere soggetta a scuotimenti modesti.


Classe 3?   Scuotimenti modesti?

Forse c’è qualcosa da rivedere nella classificazione sismica del territorio Nazionale; ecco l’elenco completo dei Comuni  (Classificazione2003)

I criteri per l’aggiornamento della mappa di pericolosità sismica sono stati definiti nell’Ordinanza del PCM n. 3519/2006, che ha suddiviso l’intero territorio nazionale in quattro zone sismiche sulla base del valore dell’accelerazione orizzontale massima su suolo rigido o pianeggiante ag, che ha una probabilità del 10% di essere superata in 50 anni….Ne sono passati solo 6

(Clicca Ordinanza e zone sismiche )

Zona
sismica

Fenomeni riscontrati

Accelerazione con probabilità di superamento del 10% in 50 anni

1

Zona con pericolosità sismica alta.
Indica la zona più pericolosa, dove possono verificarsi forti terremoti.

ag ≥ 0,25g

2

Zona con pericolosità sismica media, dove possono verificarsi terremoti abbastanza forti.

0,15 ≤ ag < 0,25g

3

Zona con pericolosità sismica bassa, che può essere soggetta a scuotimenti modesti.

0,05 ≤ ag < 0,15g

4

Zona con pericolosità sismica molto bassa.
E’ la zona meno pericolosa, dove le possibilità di danni sismici sono basse.

ag < 0,05g

E’  Rosa Leso la vincitrice del ballottaggio del 20/21 maggio e si conferma il primo Sindaco donna a Desenzano del Garda (clicca qui)

Sposata e madre di un figlio, 63 anni, dirigente scolastico in pensione, candidata della lista Pd e lista civica Aria Nuovaha vinto il ballottaggio con il 51,41%, pari a 5.367 voti e vince con soli 295 voti di scarto sul candidato di due liste civiche  Renzo Scamperle (48,59%).

Gli elettori di Desenzano sono in totale  21.049 ed il 6/7 maggio, al primo turno (con 9 candidati Sindaco), avevano votato in 13.454 ( pari al 63,92%),

Il 20/21 maggio invece, al turno di ballottaggio, hanno votato in 10.696 (pari al 50,81%); ciò vuol dire che più della metà degli elettori desenzanesi, NON sono andati a votare (clicca qui) 

In base alla nuova legge, i Consiglieri dei Comuni come Desenzano diminuiscono e passano da 20 + il Sindaco a 16 + il Sindaco. Questa perciò, la composizione del nuovo Consiglio Comunale:

il Sindaco è Rosa Leso, con 10 Consiglieri di Maggioranza:   8 Consiglieri del PD:  Maurizio Maffi, Rodolfo Bertoni, Maria Vittoria Papa, Andrea Palmerini, Lorenzo Rossi, Silvia Colasanti, Antonella Soccini e Guglielmo Tosadorie;  2 Consiglieri della lista civica “Aria Nuova per Desenzano: Francesco Bertagna e Catuscia Giovannone.

Sei i Consiglieri di minoranza: Rino Polloni (da 14 anni + questi 5, in Consiglio Comunale – Lega Nord), Luigi Cavalieri (Udc), Renzo Scamperle e Paolo Abate (Civica Desenzano),  Emanuele Giustacchini (PDL); Luisa Sabbadini (Movimento 5 Stelle

In un colpo solo così, sono stati spazzati via, tutti i componenti dell’amministrazione Anelli (PDL+civica Comune Amico+ Enrico Frosi) e l‘unico che rimarrà in Consiglio Comunale, tra i 12 Consiglieri uscenti (clicca qui) ed i 7 Assessori della Giunta Anelli (clicca qui), è  Emanuele Giustacchini (PdL).

Il giudizio dei Cittadini, su come è stata amministrata in questi ultimi cinque anni, la seconda Città della Provincia è stato quantomai , CHIARO E INEQUIVOCABILE !

Pagina successiva »