Epicentro delle numerose scosse di terremoto: Mirandola (Mo). 

La pianura padana è diventata terra di conquista per le trivellazioni idrauliche in profondità (Fracking). Ecco come questa pratica viene collegata ai terremoti.

Il Fracking è un tipo di trivellazione che comporta la creazione di fratture nel sottosuolo con una “iniezione” di acqua e composti chimici ad altissima pressione. 

Dopo che una dozzina di terremoti hanno colpito nel 2011 la città di Youngstown, l’Ohio ha sospeso le operazioni in cinque pozzi profondi per lo smaltimento dei fluidi utilizzati per il fracking.   E’ solo l’ultimo segnale del crescente disagio provocato dal boom dell’industria del gas shale 

A Rivara, San Felice sul Panaro (Mo), a pochissimi Km da Mirandola infatti, è partito il PROGETTO ERG per l’estrazione di GAS (clicca qui)

Il progetto di stoccaggio proposto da ERG Rivara Storage prevede:

1. lo sfruttamento della struttura carbonatica profonda di Rivara come roccia serbatoio, utilizzando come sede del metano stoccato le sue fratture naturali, già presenti nella roccia;

2. la perforazione di 19 pozzi con dreno orizzontale partendo da 4 postazioni per l’iniezione e l’erogazione del metano;

3. la realizzazione di una centrale gas per la compressione del gas e la gestione di tutte le fasi dello stoccaggio.

E mentre le scosse continuano, la rabbia degli abitanti monta insieme al sospetto che il sisma sia stato provocato dalle trivellazioni della società ERG Rivara per il giacimento sotterraneo di gas naturale. Loro negano qualsiasi responsabilità, ma in molti hanno visto le trivelle al lavoro, di nascosto e sentito le deflagrazioni notturne.

C’è chi parla del cosiddetto fracking; una pratica folle e sconsiderata, a maggior ragione in una zona così densamente popolata come quella  e parte la protesta contro l’estrazione del gas (clicca qui)   Ma cos’è il FRACKING (clicca qui) 


IL FRACKING  E’ STATO VIETATO IN OHIO:
 Dopo che una dozzina di terremoti hanno colpito nel 2011 la città di Youngstown, l’Ohio ha sospeso le operazioni in cinque pozzi profondi per lo smaltimento dei fluidi utilizzati per il fracking. E’ solo l’ultimo segnale del crescente disagio provocato dal boom dell’industria del gas shale .

Potete guardare il video della Professoressa Maria Rita D’Orsogna, fisico del CalTech, che è forse la maggiore esperta italiana del campo. Vi chiarirà un po’ le idee. E’ possibile che tali attività siano coinvolte nei sismi in Emilia? Si, è possibile, anche se al momento non ancora dimostrabile

Il 31 dicembre un terremoto di grado 4 della scala Richter ha scosso la cittadina americana di Youngstown, in
Ohio.
  Come gia’ successo in decine e decine di altri casi, in Texas, West Virginia, Arkansas, Oklahoma, nel corso degli scorsi 2 o 3 anni il terremoto non e’ naturale ma collegato all’attivita’ di fracking

Un terremoto di magnitudo(Ml) 5.3 è avvenuto alle ore 12:55:57 italiane del giorno 29/Mag/2012 (10:55:57 29/Mag/2012 – UTC)


Giorgio Mazzenga
, ne ha scritto sicuramente di più su:  Fracking in Italia 1;

Fracking in Italia 2;

 Fracking in cause civili;

Annunci