Terremoti e fracking in Emilia Romagna.    

Un indizio non fa una prova, due fanno pensare, quattro o cinque sono una prova certa e fondata

A quanto sembra, in Emilia Romagna vengono effettuate perforazioni con esplosivi

Negli Stati Uniti invece, dopo che una dozzina di terremoti hanno colpito nel 2011 la città di Youngstown, l’Ohio ha sospeso le operazioni in cinque pozzi profondi per lo smaltimento dei fluidi utilizzati per il fracking.

In Italia, il Ministero dell’ Ambiente, a febbraio di quest’anno, decreta la compatibilità ambientale al progetto della ERG  per la “Concessione di stoccaggio sotterraneo di naturale, denominato RIVARA” (clicca Decreto 2012) 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ecco le istanze, TUTTE IN EMILIA ROMAGNA, presentate alla Direzione Generale per le risorse minerarie ed energetiche del Ministero dello Sviluppo Economico(clicca qui)

Ma cos’è lo stoccaggio di gas naturale? (clicca qui) 

Per stoccaggio si intende il deposito in strutture del sottosuolo del gas naturale prelevato dalla rete di trasporto nazionale e successivamente reimmesso nella rete in funzione delle richieste del mercato….in poche parole, in Emilia Romagna, sembra immettano nel sottosuolo enormi quantità di gas

In Italia il primo impianto fu realizzato nel 1964 a Cortemaggiore, in Emilia, e fu tra i primissimi in Europa.

La subsistenza perciòviene indotta dall’uomo che estrae acqua, petrolio o gas dal terreno diminuendo la pressione dei fluidi interstiziali residui e poi si ha, di conseguenza, un assestamento del terreno.

L’attività di estrazione dunque, lascia delle “bolle” di rocce permeabili, in cui manca la pressione dei fluidi tirati via dall’uomo.   Queste “bolle” collassano in tempi brevi per la geologia (meno di 10 anni), con eventi disastrosi come i terremoti.

Le trivellazione per l’estrazione/stoccaggio di gas e per l’estrazione dell’acqua di falda, avvengono ad una profondità tra 1 e 8 km (dunque fenomeno non naturale, ma umano); vediamo perciò a che profondità sono state rilevate le scosse di terremotosono ormai centinaia quelle a queste profondità, rilevate dall’INGV, tutte con epicentro nelle zone a pochi chilometri da RIVARA, in provincia di Modena (clicca qui)

Data

Ora (UTC)

Lat

Lon

Prof (Km)

Mag

 

Distretto Sismico

2012/05/31

22:12:46

44.883

10.952

7.8

Ml:2

Pianura_padana_emiliana

2012/05/31

21:09:48

44.904

10.954

5

Ml:2.2

Pianura_padana_lombarda

2012/05/31

20:59:21

44.895

10.934

5.1

Ml:2.1

Pianura_padana_emiliana

2012/05/31

20:55:28

44.898

11.096

5

Ml:2.5

Pianura_padana_emiliana

2012/05/31

19:43:24

44.818

11.358

4

Ml:3.1

Pianura_padana_emiliana

2012/05/31

18:55:14

44.899

10.988

2.8

Ml:3.6

Pianura_padana_emiliana

2012/05/31

17:30:20

44.91

11.13

5

Ml:2.9

Pianura_padana_emiliana

2012/05/31

17:13:52

44.893

11.208

4.1

Ml:2.1

Pianura_padana_emiliana

2012/05/31

17:08:55

44.924

11.134

1.1

Ml:2.5

Pianura_padana_lombarda

2012/05/31

17:08:23

44.845

11.105

7.9

Ml:2.5

Pianura_padana_emiliana

2012/05/31

16:51:04

44.914

11.076

3.3

Ml:2.7

Pianura_padana_lombarda

2012/05/31

16:10:28

44.916

10.999

5.1

Ml:2.3

Pianura_padana_lombarda

Tutte queste informazioni si possono trovare in rete, ma statene certi, poi troverete qualche illustre luminare che sui giornali o in televisione, dirà l’esatto contrario...magari facilitato da qualche attività di consulenza

(sempre sotterranea), da parte di qualche grande multinazionale…e intanto la povera gente, continuerà a morire


Annunci