L’ho definito un vero e proprio “assalto indiano” perchè, a prima vista, mi è proprio sembrato così;

ma non mi sembra proprio il caso che si possa giocare un simile gioco nel parco pubblico della “nostra” Spiaggia d’Oro, eppure l’ho visto personalmente.  Certo non ai livelli del filmato, ma proprio per questo, la cosa era più pericolosa perchè non giocata in un apposito campo da gioco, riservato a tale scopo.

Dopo alcune segnalazioni di genitori che sono stati al centro balneare di Desenzano, con i loro bambini, non potendo lasciarli correre nei prati perchè c’erano, ogni domenica soleggiata, numerosissimi extracomunitari (di origine indiana) che giocavano – occupando tutta la zona a verde, il pericoloso gioco del criket (clicca qui)

Colpendo con forza una pallina in cuoio (del tipo quella del baseball) tenevano “in scacco” tutto il prato.

Sarà anche il gioco più popolare in India (clicca qui) ma, sinceramente, non me ne può fregar di meno, visto erano veramente in tanti e oltre ad impedire la libertà dei bambini e di chiunque volesse passeggiare, erano veramente in tanti e, ripeto, occupavano tutta l’area a verde.

Saranno anche brave persone, ma è’ corretto un simile comportamento? Secondo me no (veramente mi sono girati i ball…) ed oggi, dopo aver verificato il Regolamento di Polizia Urbana del nostro Comune,  ho scritto al Sindaco ed al Comandante della Polizia Locale, affinchè vengano effettuati appositi controlli in merito per evitare che la cosa si ripeta (Cicca qui)

E’ mai possibile che nessuno abbia mai detto niente, sino ad ora?  Tollerando simili comportamenti, che limitano le nostre libertà, dove andremo a finire?  

Lasciando fare, a breve li vedremo anche in spiaggia…
come a casa loro , mai come in questo caso riprendo una frase a me tanto cara, perchè dovremmo tornare ad essere  “Padroni, a casa nostra!”  (vedi art.)


Annunci