Ogni tanto qualcuno mi chiede:  “Ma quanto guadagna un Sindaco…e un Assessore…e un Consigliere Comunale, come te?”

Vediamo l’indennità di funzione, per gli amministratori di una città di oltre 27.000 abitanti come Desenzano del Garda:

Sindaco: €. 3.067,73 (lordi)

Vice-Sindaco €. 1687,25

Assessore €. 1.380,47 (e se lavoratore dipendente non collocato in aspettativa l’indennità viene ridotta del 50%, dunque €. 690,25).

Cosa diversa è per il Consigliere Comunale a cui viene corrisposta unicamente un’indennità di presenza per ogni giornata di effettiva partecipazione alle sedute del Consiglio Comunale (in genere uno al mese) che è di  €. 21,99 (lordi)

A questo “gettone” di presenza si può aggiungere l’indennità di presenza per le Commissioni Consiliari Permanenti a chi può partecipare il Consigliere (anche queste, in genere, una al mese); dunque un Consigliere Comunale percepisce, al mese: €. 43,98
(lordi).

Molto spesso però i non “addetti ai lavori”, non distinguono la differenza tra Assessore e Consigliere e spesso, nella nostra città, non sanno chi siano le persone che ricoprono tali importanti cariche.

A Desenzano il Consiglio è composto da 20 Consiglieri + il Sindaco, dunque 21 (clicca qui). I Consiglieri vengono eletti direttamente dai cittadini elettori e sono in carica per tutto il mandato dell’Amministrazione Comunale, in genere 5 anni.

Il Consiglio è l’organo di indirizzo e di controllo politico – amministrativo e di questi 21 Consiglieri, 13 rappresentano la maggioranza e 8  l’opposizione.

La Giunta (che da alcuni viene definita: “il braccio operativo” del Consiglio) è composta dal Sindaco e da 7 Assessori (clicca qui) che ricoprono un incarico “fiduciario” attribuito dal Sindaco con apposita delega.  Possono anche essere persone non elette in Consiglio poiché hanno la personale fiducia del Sindaco.

In ogni momento, il Sindaco può togliere questa “fiducia” data all’Assessore – così
come è stato sfiduciato Enrico Frosi , il  4 gennaio 2000,
quando faceva il Vice-Sindaco ad Anelli.


La Giunta compie tutti gli atti rientranti nelle funzioni degli organi di governo, che non siano riservati dalla legge al Consiglio e che non ricadano nelle competenze, previste dalle leggi o dallo statuto, del sindaco o  degli organi di decentramento; collabora con il sindaco nell’attuazione degli indirizzi generali del Consiglio; riferisce annualmente al Consiglio sulla propria attività e svolge attività propositive e di impulso nei confronti dello stesso.

Anche il Difensore Civico, percepisce un indennità di funzione di €. 1.380,47  (clicca qui)

La normativa di riferimento per gli Enti Locali è il Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267 “ Testo Unico delle Leggi sull’ordinamento degli Enti Locali” a norma dell’articolo 31 della legge 3 agosto 1999, n. 265 (G.U. n. 227 del 28 settembre 2000, s.o. n. 162/L)

Annunci