gialloL’amministrazione di Desenzano era Rosa (Leso)…ora si tinge di “giallo”.

La Notte d’Incanto era in calendario per il 16 agostoed all’ultimo minuto è stata annullata ma le cause e le responsabilità non sono chiare.

Non sono chiare le dinamiche con cui si è arrivati a definire in modo così notte-incanto-2“superficiale”, l’accordo di collaborazione con l’associazione organizzatrice dell’evento, gli Amici del Porto Vecchio, ma in molti lo pensano già; annullare la Notte d’Incanto a Desenzano del Garda è stato un delitto.

La mancata realizzazione della manifestazione che da quasi trent’anni porta nella Capitale del Garda, migliaia e migliaia di turisti, crea senza ombra di dubbio, un notevole danno economico a tutte le attività (già in crisi) del Centro Storico.

Ma se i motivi NON sono chiari: i documenti pubblicati ieri, all’albo pretorio del Comune invece, parlano chiaro:  il Comune, il 18 luglio ha erogato un contributo di €. 15.000 ed in caso di pioggia (art, 5 dell’ Accordo di collaborazione, allegato alla deliberapag.2 acc.di collab.accordo di collab. Notte d'incanto.pag.1 di Giunta) avrebbe pagato anche le spese per spostare l’evento al 18, mentre Il Sindaco aveva dichiarato che mancavano i soldi (5.000 euro), per rinviare la “Notte” in caso di pioggia (clicca qui),

Ma è mai possibile che l’Amministrazione approvi una delibera ed un accordo, senza prima “sentire” la controparte, ho chiesto con un’apposita interrogazione (clicca interr.)

C’era quasi un mese di tempo, per provvedere a realizzare l’evento, con un’ altra organizzazione ed invece si è lasciato passere il tempo…il danno è fatto

trasferimento 

Annunci