SCANDALI, INDAGATI, LITIGI…ed infine le “PRIMARIE” per cambiare tutto e non cambiare niente!

Guardare la televisione, di questi tempi, fa veramente passare la voglia di andare a votare, perchè?    Perchè in Sicilia ha vinto il Partito del NON voto? (clicca qui)  Perchè più del 50% delle persone non va più a votare?

DIVIDE ET IMPERA:   in politica e sociologia si usa per definire una strategia finalizzata al mantenimento di un
territorio e/o di una popolazione, dividendo e frammentando il potere dell’opposizione in modo che non possa riunirsi contro un obiettivo comune.

In realtà, questa strategia contribuisce ad evitare che una serie di piccole entità, ciascuna titolare di una quantità di potere, possano unirsi, formando un solo centro di potere, una nuova e unica entità più rilevante e pericolosa.

Per evitare ciò, il potere centrale tende a dividere e a creare dissapori tra le fazioni, in modo che quest’ultime non trovino mai la possibilità di unirsi contro di esso.    Questa tecnica permette quindi ad un potere centrale, che può essere un governo dispotico, o un governatorato coloniale-imperialista, numericamente modesto, di governare e dominare su una popolazione più numerosa.

Elemento tipico di questa tecnica consiste nel creare o alimentare le faide e i dissapori tra le fazioni autoctone: facendo ciò si contribuisce all’indebolimento e al successivo deterioramento dei rapporti tra le fazioni, rendendo impossibili eventuali alleanze o coalizioni tra esse che potrebbero mettere in discussione il potere dominante.

Questa tecnica è applicabile solo se accompagnata da abilità e conoscenze politiche nei suoi campi specifici: scienze
politiche, storia politica e psicologia generale e nella fattispecie politica.

Il voto è democrazia e chi lo rifiuta non ha più speranza!  

Non andare a votare, significa allinearsi alla schiera di chi non ci crede più, di chi non ha più illusioni né speranze. Di chi, così facendo, non contribuisce ad alcun riscatto del nostro Paese.

Annunci