I defunti delle “Unioni Civili”, dovranno aspettare

Sembra proprio una presa in giro il NO alla riunione delle “coppie di fatto” dopo la morte.

Il Consiglio Comunale di Desenzano, ha infatti bocciato la modifica del regolamento comunale di
polizia mortuaria e
cimiteriale proposta dal sottoscritto (clicca emendamento)

Prima dovranno aspettare che il Parlamento Italiano faccia le leggi per i vivi, poi penseremo “al dopo “, ha dichiarato dal Sindaco di Desenzano d/G., Rosa Leso (clicca qui) e (qui) 

Dunque, persone che da anni, si sono amate e pur condividendo la stessa vita, stesso tetto e magari  anche dei figli, sono considerati alla stregua di estranei e “messe in lista d’attesa”

Per molte coppie infatti, la convivenza risulta una scelta obbligata: dalle persone anziane che convivono per non perdere una pensione;  partner proveniente da una precedente esperienza matrimoniale e intenti a costruirsi una nuova vita i cui  estenuanti tempi  processuali per ottenere una sentenza di divorzio costringono a convivere per anni in attesa dell’ottenimento  dello “stato libero”, etc. etc.   I casi sono numerosissimi.

Il Regolamento di Polizia Mortuaria e Cimiteriale  doveva essere modificato venerdì 19 ottobre. L’art.23 prevede che “la tumulazione in sepoltura già occupata”possa avvenire solo se “il richiedente, coniuge o parente più prossimo del defunto, dimostri che i resti o le ceneri riguardano un parente o affine del defunto già occupante il manufatto”… ma chi convive da tempo senza essersi mai sposato? (clicca emendamento)


UN SOLO SI
 (LEGA NORD), 15 Consiglieri Comunali, HANNO VOTATO CONTRO il  PARTITO DEMOCRATICO  Silvia Colasanti, Paola Avigo, Fausto Fezzardi, Andrea Angelo Palmerini, Maria Vittoria Papa, Lorenzo Rossi, Stefano Terzi,Guglielmo Tosadori

ARIA NUOVA PER DESENZANO: Catuscia Giovannone, Francesco Bertagna

DESENZANO CIVICA – COMUNE AMICO: Renzo Scamperle, Paolo Abate 

UDC: Luigi Cavalieri

MOVIMENTO 5 STELLE: Luisa Sabbadini 

Annunci