Uno Scuolabus di Desenzano, per fortuna senza alunni a bordo, il 28 febbraio scorso si è  scontrato, frontalmente, con un’autovettura sulla strada tra la frazione San Pietro ed il capoluogo. Il conducente dell’autovettura, è deceduto pochi giorni dopo (clicca qui)

La fortuna ha voluto che lo Scuolabus fosse sulla strada del ritorno e senza bambini a bordo.

Ora, per risparmiare sull’appalto di alcune linee del Trasporto Scolastico, con un assurdo “stratagemma” l’Amministrazione Comunale di Desenzano d/G., ha modificato la dicitura di “TRASPORTO SCOLASTICO” con “SERVIZIO FINALIZZATO A SCUOLE”, appaltando con procedura negoziata, la maggior parte delle linee del trasporto alunni, a Brescia Trasporti (clicca delib.GC 152)


Il
“SERVIZIO FINALIZZATO A SCUOLE” , appaltato a Brescia Trasporti, verrà effettuato con AUTOBUS di TIPO URBANO con capienza
di circa 80/85 posti di cui circa 60 in piedi, anzichè utilizzare SCUOLABUS con posti, tutti a sedere e con cinture di sicurezza, come previsto dai vari Decreti del Ministero dei Trasporti.

Tutto questo, a mio avviso, a discapito della sicurezza degli alunni/bambini delle Elementari (6, 7, 8, 9, 10 anni) e Medie (11, 12, 13 anni,) poiché con la dicitura: “SERVIZIO FINALIZZATO A SCUOLE” non vengono utilizzati gli Scuolabus la cui normativa è ben specificata, sia a livello Nazionale che Comunitario ma AUTOBUS URBANI con la maggior parte dei posti in piedi.

E pensare che è proprio il Comune, sulla guida al Trasporto scolastico che precisa che,  per rendere il percorso da casa a scuola e viceversa, sereno e sicuro, è obbligatorio stare seduti

Infatti il Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Decreto 1 aprile 2010 (Caratteristiche costruttive degli scuolabus), prevede che  Sugli scuolabus non sono previsti spazi disponibili per passeggeri in piedi., per questo l’Amministrazione Comunale ha cambiato la dicitura del trasporto scolastico con: “SERVIZIO FINALIZZATO A SCUOLE”, assurdo !!!

Da questo, la mia richiesta urgente al Comandante della Polizia Stradale al fine di verificare che su tutti i mezzi destinati al Trasporto Scolastico, vengano applicati e verificati i requisiti di sicurezza, previsti dal Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Decreto 1 aprile 2010, poiché la dicitura modificata di “TRASPORTO SCOLASTICO” con “SERVIZIO FINALIZZATO A SCUOLE” non modifica i requisiti previsti dalla normativa vigente poiché ciò andrebbe a discapito della sicurezza di TUTTI gli alunni trasportati (clicca verifica requisiti)

Tutti gli Amministratori Comunali, prima di prendere una simile “sciagurata”decisione, dovrebbero guardare, per intero, questo filmato:


 

Annunci