Durante le primarie, lo slogan dei Democratici è:  “Con noi, DECIDI TU !”… Poi quando si siedono in Consiglio Comunale però, DECIDONO “LORO” !

Nel silenzio stampa più totale infatti, il 21 novembre scorso a Desenzano, è passata una delle votazioni più “vergognose” della storia del Consiglio Comunale della Città.    Il centro-sinistra si è unito al centro-destra per votare contro ad una proposta di delibera ad iniziativa popolare (la prima nella storia desenzanese) sottoscritta da duemila residenti per salvare la Spiaggia del Feltrinelli

Il Presidente del Comitato “Salviamo la spiaggia del Feltrinelli” infatti, ad inizio estate, aveva protocollato una proposta per salvare la spiaggia dalla cementificazione prevista dal nuovo progetto del lungolago, targato PDL.

La proposta, a termini di Statuto Comunale, era stata sottoscritta da più di 600 residenti e depositata in Comune, in attesa dell’iter burocratico per arrivare alla votazione del Consiglio.

La raccolta firme poi, è andata avanti sino a sorpassare quota 2.000; tanti infatti i desenzanesi che l’hanno sottoscritta come un atto d’amore verso la loro spiaggia e le proprie tradizioni.

Dopo un lungo iter burocratico, il 21 novembre, la proposta di delibera è arrivata finalmente in Consiglio….ed è stata bocciata; unici due voti favorevoli, quelli del Gruppo Lega Nord: Polloni e Formentini, sinistra e destra, si sono uniti per votare contro ai cittadiniuna vera VERGOGNA (clicca votazione)

Per fortuna la spiaggia Feltrinelli, era già stata messa in salvo il 28 settembre, da una proposta di variante, presentata dal sottoscritto.

Anche in quell’occasione però,  i TANTO DEMOCRATICI, non si erano smentiti, VOTANDO CONTRO alla mia proposta per salvare la spiaggia del Feltrinelli, la delibera, dopo un lungo dibattito, è stata approvata dalla Lega Nord e dalla maggioranza (clicca delib. Rino)

A novembre invece, la proposta ad iniziativa popolare è stata sonoramente bocciata dal Partito delle Libertà (ma quali Libertà ?) e dal Partito dei Democratici  (ma quali democratici, sembra democraticismo ), che si sono uniti, votando contro la volontà popolare


Annunci