Dopo l’esito della votazione, non ho potuto fare a meno di pensare  che il passaporto lo lascerei agli animali (clicca polizia di stato) ma a certe persone lo toglierei, poichè  “l’ignoranza non ha confine”

Ma veniamo ai fatti;  nel Consiglio Comunale di Desenzano, lunedì 21 novembreavevo presentato una proposta per consentire la realizzazione di un “Cimitero per animali d’affezione” , la mozione è stata poi BOCCIATA (clicca proposta Rino)    

Sia ben chiaro però che la mia proposta  non impegnava il Comune di Desenzano, a costruire un Cimitero per animali d’affezione  ma solo  “a dar mandato ai competenti uffici comunali di mettere in atto le procedure e le iniziative necessarie al fine d’ individuare, nell’ambito del Piano di Governo del Territorio (PGT), un ‘ area idonea ad essere destinata a «cimitero per animali d’affezione» che poteva anche essere realizzato, in convenzione, da un privato, così come è stato fatto in molte altre parti.   L’intervento infatti è attualmente consentito dalle norme regionali, ma il Consiglio di Desenzano non ha saputo nemmeno motivare, la bocciatura della mia proposta.

Per fortuna però, alcune amministrazioni sono un pò “più avanti” di quella di Desenzano ed alcuni Cimiteri per animali, esistono già: vicino a Milano il Bau-Miao Village ad esempio (clicca qui)in Abruzzo (clicca qui)  ed a Caserta (clicca qui), con tanto di benedizione del parroco

 ”Siria, Rimarrai sempre nei nostri cuori. Riposa in pace. Grazie Milly per tutti i giorni felici che ci hai donato. Ti ameremo per sempre. La tua famiglia”. Sono solo due delle tantissime epigraf – stampate su oltre mille tombe di marmo costruite nel  ”Paradiso degli Animali“- efficiente cimitero, centro di sepoltura animali da compagnia.    Il Paradiso targato Meola- di Via Giorgio La Pira-  situato nel centro sud- dove cani, gatti, tartarughe, conigli, pappagalli, criceti e persino un pitone dell’India, riposano in pace, nei giorni scorsi – è stato letteralmente preso d’assalto dai parenti- accorsi per ricordare con una preghiera collettiva animali d’affezione- che per anni hanno dato molto ai loro padroni 

A Desenzano invece, hanno votato CONTRO  i consiglieri comunali del PDL, quelli della lista civica Comune Amico, del Gruppo Indipendente, Coraggio per cambiare: il Sindaco Anelli; Sergio Carretta, Giovanni Paolo Maiolo, Marida Benedetti, Gianfranco Merici, Sonia D’Arconte, Manuel Piona (PdL); Massimo Bernardini (Gruppo indipendente), Walter Mesar(Civica Comune Amico), Enrico Frosi (Coraggio per Cambiare).    

HANNO VERGOGNOSAMENTE ABBANDONATO l’aula i consiglieri del centro -sinistra e Niccolò Malinverni (PDL); si sono “sfilati” uno ad uno:  Rosa Leso, Fiorenzo Pienazza, Maria Vittoria Papa, Rodolfo Bertoni, Giuseppe Savasi, Maurizio Maffi.

La notizia è stata ripresa dal Giornale di Brescia, che sul proprio sito aveva anche lanciato un sondaggio che aveva visto più del 60 % dei bresciani, favorevoli alla mia iniziativa (clicca articolo)

 Niente cimitero per animali d’affezione per la «capitale» del Garda, dunque.  Per la seconda volta infatti l’iniziativa del consigliere della Lega Nord Rino Polloni, finalizzata ad individuare nei piani urbanistici un ‘ area idonea ad essere destinata a tal scopo, è stata bocciata dal Consiglio Comunale.  Era già accaduto nel 2004.  All’epoca l’Amministrazione che guidava la città era di centrosinistra (clicca moz. 2004).

Annunci