La Riapertura Termini  Candidature per la designazione di 3 componenti del C.d.A. di AESSEDI (la soc. municipalizzata di Desenzano del Garda), sembra ormai la favola di “Biancaneve”.

Si riaprono i termini per presentare le candidature: (clicca qui)

Perché? Bisognerebbe chiederlo al Sindaco, visto che le nomine sono “fiduciarie”. Il C.d.A.  della società comunale, che gestisce le due farmacie comunali ed i parcheggi a pagamento di Desenzano, è composto da tre persone...può darsi che siano arrivate due sole candidature?  POSSIBILE?

Ricordate il mio articolo del 29 ottobre: “Avviso Pubblico: 1.000 euro al mese in cui evidenziavo il rinnovo del Consiglio di Amministrazione (composto da 3 membri), della società municipalizzata del Comune di Desenzano del Garda?

Non è chiaro il motivo della riapertura dei termini, così come non è chiaro che da tempo circolino voci sul fatto che il consigliere della lista civica Coraggio per cambiare” (che a gennaio del 2009, era passato dall’opposizione alla maggioranza), possa ora “rivendicare” la Presidenza del consiglio di amministrazione della società, visto che le nomine sono “fiduciarie” e spetta dunque al Sindaco Anelli, stabilire quali siano i membri e chi dovrà fare il Presidente.

Nel mio articolo precedente infatti, avevo già fatto un ipotesi del nome del futuro Presidente della soc. AESSEDI (solo le iniziali: G.D.G., detto GI), dell’unica persona che sia rimasta vicino a Frosi, dopo il “tradimento” fatto nei confronti dei suoi elettori, passando nella coalizione composta da: Forza Italia, Alleanza Nazionale, lista civica Comune Amico. Qualcuno infatti, si sarà anche chiesto: “ma in cambio di che?”

Con l’uscita dalla maggioranza, della Lega Nord, il voto di Frosi è ora determinante per  “avere i numeri” in Consiglio, ed Anelli ha “le mani legate” e deve “rispettare i patti” fatti con Frosi per essere entrato, al posto della Lega che nel gergo politico popolare significa che deve: “calare le braghe”

(Prossimamente infatti, pubblicherò anche un articolo dettagliato, con il Piano Integrato d’Intervento della Cremaschina, che vede tra i proponenti, la soc. Attika, proprio del consigliere Frosi,  presentato “guarda caso”, dopo esser passato in maggioranza)

N.B: per i non addetti ai lavori, il P.I.I. è una proposta che il privato cittadino, proprietario di un’area che necessita di una “riqualificazione” urbana, edilizia ed ambientale, presenta all’amministrazione comunale, promuovendo un “miglioramento del contesto urbano ed ambientale” e l’integrazione dei servizi pubblici o altre funzioni carenti sul territorio o nell’ambito stesso.  (in poche parole, ottiene la possibilità di costruire,  in cambio di “un’opera pubblica”)

In tale occasione, vedremo fino a che punto, l’area della Cremaschina, rientri tra le aree degradate, da recuperare e quanta volumetria edificatoria gli verrà concessa, se approvata dall’amministrazione comunale.

Comunque, per chi ancora crede alle favole, si riaprono i termini per presentare le candidature, che dovranno essere presentate  entro le ore 12,30 di venerdì  3 dicembre 2010 presso la Segreteria Generale del Comune di Desenzano del Garda (3° piano)

Si potrebbe anche prevedere, che uno dei futuri membri del C.d.A., sarà proprio una delle persone che entro
questa nuova riapertura dei termini,
avrà depositato la propria candidature ed il Presidente sarà proprio G.D.G (in “quota” a Frosi)?


Sembra proprio una bella “presa in giro”… vedremo, magari mi sbaglio 

Annunci