Da qualcuno sono stati definiti, “giochi da prima Repubblica”, ma cosa è veramente successo in Comune, a Desenzano?

Per gli attriti sul mancato rispetto del programma elettorale, all’inizio del 2009, la Lega Nord, è uscita dalla maggioranza di centro-destra, che governa la città.

Il Sindaco Anelli (che senza i voti del Carroccio non sarebbe stato eletto), venendo meno i due voti dei consiglieri del Carroccio ed avendo una maggioranza “risicata” (11 voti, su 21), si è subito alleato con Frosi, che sedeva tra i banchi dell’opposizione.

Con una conferenza stampa in “pompa magna” e con la “benedizione di Marcello Bettinazzi (segretario di Forza Italia a Desenzano), dopo una campagna tra i due candidati, al limite dell’insulto, ora era “scoccata” la scintilla. Frosi, che sedeva tra i banchi dell’opposizione, ora passava in maggioranza (vedi articolo).

I partiti che nella primavera 2007  avevano portato Felice Anelli ad essere eletto Sindaco ed hanno espresso i propri rappresentanti in Consiglio Comunale erano stati, nell’ordine: Forza Italia, Lega Nord, Alleanza Nazionale ed in ultimo con un amaro risultato, la lista civica Comune Amico; ma i rapporti hanno incominciato ad incrinarsi con noi, nel vedere che veniva meno, il rispetto del patto fatto con gli elettori.

L’atteggiamento della Lega, nell’ amministrazione Desenzano, è stato da sempre, propositivo, a fronte della promessa del rispetto dei punti programmatici e delle opere pubbliche, ritenute prioritarie nel programma elettorale con cui, nella primavera 2007 è stato eletto, per il centro-destra, “Cino” Anelli.

Così non è stato.  Con una strategia premeditata invece, il nostro gruppo consiliare è stato volutamente “emarginato” e non ha ottenuto il rispetto delle priorità inserite e votate nelle “Linee programmatiche” del mandato amministrativo; le nostre proposte sulle scuole, quelle contro l’accattonaggio,  gli emendamenti non votati sulle varianti per le lottizzazioni (vedi l’articolo precedente del 18 ottobre “Lottizzazioni e polemiche a San Martino), le opere pubbliche inserite nel programma come prioritarie e non realizzate, la mancata salvaguardia del territorio, etc., sono state stata considerate e fatta apparire ad arte, come “provocatorie e destabilizzatrici”. Niente di più falso!

Ma chi è questo consigliere dell’opposizione che è passato al “governo” della città al posto della Lega Nord?  Chi non si ricorda della campagna elettorale all’americana , nella primavera del 2007, del candidato alla carica di Sindaco, Enrico Frosi?

Passaggi con aerei con la scritta Frosi sindaco, magliette e gadget di tutti i tipi e distribuiti ovunque, fiori alle signore al mercato, pennebustine di zucchero, cene ed aperitivi per tutti e tanti e tanti volantini e depliant illustrativi per spiegare che lui era il “nuovo” e che bisognava avere il  “Coraggio per cambiare” ed era meglio aver lui come Sindaco, piuttosto del “vecchio”, promettendo che se fosse stato eletto, avrebbe fatto tante cose… è arrivato persino a distibuire, casa per casa, un DVD, per ogni elettore.


Chissà quanto gli sarà costata la campagna elettorale, si chiedeva la gente??? In quel periodo, ovunque ti giravi, c’erano i suoi “prodotti” elettorali…

Bene…in base all’articolo 19 dello Statuto Comunale:  “Disciplina per la pubblicità delle spese elettorali”, sono poi state pubblicate all’albo pretorio di Desenzano, le spese di ogni candidato;

Frosi?….in tutto ha dichiarato di aver speso 14.000 euro, se non vado errando, eppure nonostante la “martellante” e dispendiosa (?) campagna elettorale, la gente non ha avuto fiducia in lui ed ha perso le elezioni, andando all’opposizione.

Fuori dalla porta, rientra dalla finestra… e con una conferenza stampa, l’ingegnere, spiega a tutti il suo “facile” accordo elettorale con Anelli e  gli interessi convergenti, con il programma elettorale dell’attuale Sindaco di Desenzano (clicca qui) e quello di “Coraggio per cambiare”, daltronde un nome…un destino.

Lo si può vedere dalle sue ultime votazioni in Consiglio Comunale; ogni voto, ogni alzata di mano, ha un indirizzo preciso…. ma il tempo è galantuomo e credo che, a breve, ne vedremo delle belle


Annunci