Quand’è che si devono esporre le decorazioni di Natale? In genere, la ricorrenza è la festa della Madonna Immacolata, l’ 8 dicembre….ma a Desenzano del Garda, i preparativi per avere le luci appese nelle vie della città, durante le festività natalizie, iniziano già ad agosto….precisamente il 3 (vedi allegato a fondo pagina – determina n° 9 del   3/08/2010).

Dai continui controlli delle spese del comune, ho infatti scoperto scoperto l’ennesima cosa che mi ha fatto veramente ….arrabbiare!

L’ amministrazione comunale di centro destra (Forza Italia, Alleanza Nazionale e Civica Comune Amico); in quattro anni, dal 2007 ad oggi, ha speso la bellezza di 481.394 euro per affittare 4 mesi le luci natalizie: un mese di noleggio all’anno (dal 7 dicembre al 7 gennaio di ogni anno).

Vorrei farvi una domanda, a tutti voi che leggete i miei articoli…. Ma voi, le luci di Natale a casa vostra, le avete affittate o le avete acquistate?

Ecco la domanda posta dal sottoscritto, in Consiglio Comunale, all’Assessore alle Attività Produttive e Commercio, Diega Beda:

Visto i costi, non ritiene che con la spesa di un solo anno di noleggio luci, era di certo più conveniente acquistarle, anziché affittarle per un mese, quando poi, con poca spesa si sarebbero potute far montare e smontare, ogni anno?”;

Ecco la risposta dell’Assessore Diego Beda“….già, ma poi ogni anno, avremmo avuto a Desenzano, le luci sempre uguali….”

Se vi foste capitato di aprire un libro di diritto sarete sicuramente incappati nella frase  “la diligenza del buon padre di famiglia”;  ma forse all’assessore Beda, questo concetto, “sfugge”.

Ecco alcuni estratti in cui si usano queste paroline, richiamate peraltro dall’art.1176 del codice civile:

Questa giurisprudenza appare quanto mai opportuna, giacché può espletare una funzione di deterrenza e di emenda per gli amministratori pubblici che si devono rendere consapevoli che le pubbliche funzioni debbono essere svolte, così come gridato a gran voce dal Procuratore Generale della Corte dei Conti nella relazione di apertura della anno giudiziario 2000, con la diligenza del buon padre di famiglia e cioè con quel complesso di cure e di cautele che l’amministratore pubblico deve impiegare per osservare i propri compiti, i quali sono finalizzati alla soddisfazione delle esigenze della collettività a cui, in sostanza, sono sottratte le risorse finanziarie necessarie per l’amministrazione.”

Facendo i conti dunque, l’Assessore ha dunque speso (in realtà è il Dirigente, su gli indirizzi dell’A.C.), per noleggiare le luci:   un mese all’anno (30 giorni) x 4 anni = 120 giorni di noleggio

481.394,00 euro / 120 giorni =  €. 4.011,61 al giorno

(per chi ragiona meglio in lire, il calcolo della spesa, nella vecchia moneta, per un mese di noleggio per quattro anni è uguale a  932 milioni   108 mila   760 lire).

Si ricordi Beda che a Desenzano, molti lavoratori – come quelli della FEDERAL MOGOUL, sono residenti (dunque contribuenti) e proprio a fine anno resteranno senza lavoro e  non passeranno certo delle “belle” festività.

Per le continue spese superlue, avevo già richiesto (inutilmente) le dimissioni dell’assessore al Sindaco Felice Anelli, nel frattempo ho presentato un’interrogazione, anche se immagino già, che il Sindaco prenderà le difese del suo “prezioso” assessore ( clicca interr.).

Sono così arrabbiato che, se potessi farlo, metterei un annuncio su Ottopiù: A.A.A. (Assessore Attività  Affittasi).

Annunci