È reato dare del vigliacco al vicino di casa, lo ha precisato la Suprema Corte di Cassazione con la sentenza n° 5413 del 9 febbraio 2010 (clicca qui. il sole),  in questo caso l’offesa è stata rivolta al sottoscritto che, in qualità di Consigliere Comunale nel pieno esercizio delle sue funzioni, è anche pubblico ufficiale (art. 357 c.p. – clicca qui);

Le “dirette” delle sedute del Consiglio Comunale di Desenzano, vengono trasmesse sul sito internet del Comune (clicca qui) e poi messe a disposizione negli archivi delle trasmissioni.   Anche quello del 16 settembre è stato trasmesso in diretta ed in successiva disponibilità, solo che poi il sottoscritto – visto (e sentito) che il Presidente del Consiglio Comunale, Gianfranco Merici, mi aveva dato, più volte, del vigliacco ed aveva rivelato cose personali e coperte dal segreto d’ufficio, ne ho chiesto l’oscuramento.

Stanco dei continui soprusi, subiti in Consiglio ad opera del Presidente Merici (vedi: la pretesa di farci spostare dai posti assegnati alla Lega Nord; il continuo togliere la parola durante le sedute di Consiglio; il non ammettere gli emendamenti proposti dal sottoscritto, etc. etc.),  ho presentato un dettagliato esposto alla Procura della Repubblica di Brescia.

Nell’esposto ho inoltre richiesto di verificare la sussistenza di un possibile conflitto d’interessi in capo al Presidente del Consiglio, Merici ed al Consigliere Frosi.   Per questo, prossimamente pubblicherò sul mio blog, un apposito e “ricco” articolo, sugli incarichi e sui lavori della discoteca che a breve, aprirà a Desenzano nella zona artigianale, dopo il casello autostradale di Desenzano (dietro la Cameo).

La pratica edilizia della futura discoteca, infatti:  “Ristrutturazione con cambio di destinazione d’uso ex edificio produttivo in Desenzano del Garda, via Mella”, era stata originariamente presentata, dall’ Associazione Professionale Temporanea:  geom. Gianfranco Merici, arch. Massimo Marcomini e ing. Enrico Frosi e gli stessi, a vario titolo, vi hanno continuato a svolgere la loro professione.

“Guarda caso”, il Comune di Desenzano poi, aveva deciso di concedere in diritto di superficie i terreni posti proprio di fronte all’immobile, futura sede della Discoteca (destinati nel Piano dei Servizi a verde Pubblico), in questo modo, permettendo l’ulteriore “allargamento” interno del locale, a discapito dei parcheggi previsti in origine…. ma questa è un’altra “storia” e ne pubblicherò in seguito.

Ritornando agli insulti ricevuti, premetto che quello che vedrete, è solo una parte, di ciò che i presenti e quelli collegati in rete, quella sera hanno potuto sentire…. Buona visione

(il “Vigliacco” è al min. 2:12, al min. 2:47 e al min: 2:50)

Essere insultati credo non faccia piacere a nessuno, figuriamoci poi se ad offendere è una persona come il Presidente di un Consiglio Comunale che “dovrebbe” esercitare i propri poteri per mantenere l’ordine e per assicurare l’osservanza della legge, dello statuto e del regolamento, anzichè rivelare cose personali dei Consiglieri….  chissà che cosa ne direbbe, il Garante per la protezione dei dati personali (Privacy) visto l’art. 21, comma 1 della Legge n.675 del 31 dicembre 1996  “Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali”? (clicca qui)

Annunci