Chi dirige l’orchestra del cosiddetto “Polo del Lusso”, non si fa vedere, ma forse, ognuno potrà immaginare chi siano i suonatori.

In quasi tutte la cassette della posta di Desenzano è comparso, misteriosamente e frettolosamente, un volantino (clicca qui) che spiega (o almeno ci prova), ciò che è vero e ciò che è falso di quello che viene definito da tutti, il nuovo Mega centro commerciale  in località Grezze, previsto nelle campagne adiacenti allo svincolo delle Grezze, sulla tangenziale per Rivoltella.

Sul volantino c’è scritto che, se si farà l’intervento, ci saranno 1000 nuovi posti di lavoro, con privilegio per i 180 lavoratori della Federal Mogul ed eventi fieristici che porteranno milioni di persone.

Ora quei terreni hanno una destinazione agricola ma c’è qualcuno che vorrebbe trasformare, nel futuro PGT (Piano di Governo del Territorio), l’area di 200.000 metri quadrati, in “Polo fieristico”.


Nessuno ha saputo però spiegare ai consiglieri presenti quale sia il progetto e quali intenzioni abbiano i promotori dell’iniziativa e lo stesso Sindaco, ha dichiarato pubblicamente che a parte una lettera protocollata, in Comune non c’è nemmeno il progetto.

Ma allora chi c’è dietro al “Comitato pro sviluppo di Desenzano”, che ha fatto un simile volantino?

Perchè il Comitato, non presenta pubblicamente il progetto, spiegando anche ai lavoratori della Federal Mogul che questa amministrazione deve prima approvare il nuovo strumento urbanistico (circa 2 anni), poi si dovranno appaltare i lavori e costruire (altri 2 anni)  ed infine, inizieranno a lavorare nel nuovo Polo Fieristico (e chi lo può garantire?).

Ci sono stati solo tre voti favorevoli, nell’ultimo Consiglio Comunale, ma sembra che ora qualcosa si stia muovendo, forse sta nascendo qualcosa

Annunci